menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ebola, caso sospetto all'ospedale di Perugia: è il terzo in poco tempo

L'uomo è stato immediatamente trasferito all'ospedale "Spallanzani" di Roma (centro di riferimento nazionale), dove sono state effettuate tutte le analisi del caso

E’ scattato il piano Ebola anche in Umbria. Sembra, infatti, che un frate tornato da una missione in Africa abbia iniziato ad accusare i sintomi della malattia, come febbre e dolori muscoli, seguiti da vomito, dissenteria e insufficienza renale. 

Il personale medico del Pronto Soccorso del Santa Maria della Misericordia di Perugia si è immediatamente reso conto che qualcosa non andava, analizzando i sintomi dell’uomo. Hanno così trattato il caso con la massima celerità.

Il frate è stato trasferito allo “Spallanzani” di Roma (centro di riferimento nazionale). Al suo arrivo il pronto soccorso è stato isolato. L’uomo è stato quindi trasferito nel reparto di Malattie infettive in attesa dei risultati delle analisi. Questo è il terzo caso in Umbria, dopo i due avvenuti in Alto Tevere, ma che sono subito rientrati. La notizia è stata riportata dal Giornale dell’Umbria.

AGGIORNAMENTO Torna dall'Africa e sta malissimo: "Non è Ebola, ma applicato piano anti-virus

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento