menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Marra, i giudici vogliono acquisire tutti i filmati della trasmissione Chi l'ha Visto

Dopo la sospensione della scorsa udienza la Corte d'Assise ha deciso: vuole acquisire tutte i documenti e le registrazioni delle puntate andate in onda sulla nota trasmissione Rai riguardanti il caso della giovane studentessa scomparsa

Torna in ballo Chi l’ha Visto? La nota trasmissione Rai che ha trattato il caso della studentessa pugliese Sonia Marra scomparsa ormai da quasi undici anni. Oggi la Corte d’Assise di Perugia ha rinviato il processo che vede imputato Umberto Bindella per l’omicidio della giovane, perché vuole acquisire tutti gli elementi (telefonate, mail, filmati) facenti riferimento al caso di Sonia e trattate dalla trasmissione televisiva. Si tornerà in aula il prossimo 8 giugno.

Caso Marra: "Bindella è innocente, cercate l'assassino da un'altra parte"

Dopo la sospensione del processo lo scorso mese, i giudici vogliono vederci chiaro ed acquisire tutti gli elementi utili per poter stabilire se Bindella, la ex guardia forestale con cui Sonia ebbe una breve relazione, sia o meno il colpevole, come sostenuto dall’Accusa.

Caso Marra, confronto in aula tra Bindella e il testimone: “Mai detto di aver fatto una cosa cattiva, né più grande di me"

“Vogliamo accertare la completa innocenza del nostro assistito – commenta l’avvocato Silvia Egidi, co difensore insieme a Daniela Paccoi dell’imputato Umberto Bindella. Ma chi potrebbe essere il responsabile della scomparsa di Sonia Marra? “Ci sono tante piste inesplorate, da quella religiosa a quella legata al presunto aggressore che molestò Sonia”, la parola fine, dunque, sembra ancora lontana dall’essere scritta.

Caso Marra, il Pm chiede 24 anni di carcere per Bindella: "Omicidio"

Ventiquattro anni di reclusione per omicidio a Bindella e l'interdizione perpetua dai pubblici uffici”. E' questa la richiesta del Pm Petrazzini per Umberto Bindella, mentre la difesa ha sempre sostenuto la completa estraneità del loro assistito alla scomparsa di Sonia, chiedendo ai giudici l'assoluzione. Dopo sette anni dall’inizio del processo, rimangono ancora tanti lati oscuri da risolvere; un enigma la scomparsa della giovane Sonia, all’epoca dei fatti 25enne, il cui corpo non è mai stato ritrovato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento