menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Kercher: Raffaele e Amanda "persone ad altissima capacità criminale"

E' intervenuto oggi, 16 dicembre, in aula l'avvocato della famiglia Kercher, inglese uccisa nella notte fra il primo e il 2 novembre del 2007. Il legale ha affermato "Ammando Knox e Raffaele Sollecito persone ad altissima capacità criminale"

Si torna in aula per il caso Kercher, la ragazza inglese uccisa nella notte fra il primo e il 2 novembre del 2007. Oggi, 16 dicembre, a prendere la parola in aula è stato l'avvocato Vieri Fabiani, uno dei legali della famiglia Kercher, appunto. 

"In preda all'eccitazione si scatenò la furia omicida", questa una delle frasi pronunciate dal legale riferendosi ai due imputati, Amanda Knox e Raffaele Sollecito, scagionati da ogni accusa nel processo d’appello tenutosi a Perugia. Unico colpevole accertato al momento Rudy Guede

Gli imputati sono "persone ad altissima capacità criminale". ha aggiunto Vieri. A fare la sua parte anche la “paura”, ha precisato il legale che ha portato “Amanda Knox ad accusare Lumumba e a scacciare dalla propria mente il crimine commesso”. Secondo sempre il legale "la carenza del movente diventa irrilevante", anche se un elemento importante può essere individuato "nelle problematiche esistenti fra Amanda e Meredith, che si evolvono in una sorta di punizione della vittima, in una escalation".

Nel frattempo i familiari di Meredith Kercher fanno sapere che saranno a Firenze il giorno della sentenza dell'appello bis per l'omicidio di Meredith. Lo ha detto uno dei loro legali, l'avvocato Francesco Maresca, entrando nel palazzo di giustizia. Domani dovrebbero iniziare le arringhe delle difese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento