Caso Codep, acquisiti nuovi documenti: entro luglio la sentenza

Il pm Manuela Comodi ha chiesto più di 105 anni complessivi di carcere per le persone rimaste coinvolte

Un processo che si trascina ormai da anni, ma che pare essere finalmente arrivato a un epilogo. Oggi è stato chiesta l'acquisizioni di nuovi documenti che dovrebbero chiarire gli ultimi dubbi, prima di poter pronunciare la sentenza sul processo Codep prevista per il prossimo 4 lgulio. La decisione è stata presa questa mattina dalla Corte d'Assise.

Il pm Manuela Comodi ha chiesto più di 105 anni complessivi di carcere per le persone rimaste coinvolte: 12 anni per il presidente Codep Graziano Siena e Giovanni Mattoni. Stessa pena richiesta per il tecnico Arpa Antonio Bagnetti, il consigliere Rinaldo Polidori  e per il consigliere di Codep Paolo Schippa. Sei anni invece per i consiglieri Codep Sergio Longetti, Nicola Taglioni, Renato Mattoni, Massimo Mencarelli e Stefano Zanotti. Sei anni anche per i funzionari di Arpa Susanna D’Amico e per Claudio Menganna e tre anni per Gianni Beretta. Assoluzione chiesta per Nicoletta Giammarioli, Giampaolo Proietti, Renato Taglioni e Giuseppe Meschini.



 


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Quando Cicciolina girava per il centro di Perugia mostrando le sue grazie ai passanti

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

  • Quando Bob Dylan, a Perugia, perse l’amore

  • Tragedia nel bosco, muore cacciatore: inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento