Cittadino fa arrestare banda di ladri che operava tra Sigillo e Gualdo Tadino

Importante operazione dei Carabinieri della Compagnia di Gubbio che grazie alla segnalazione di un cittadino sono riusciti ad identificare dei ladri stranieri residenti a Gualdo Tadino

Preziosa è stata la collaborazione di un cittadino che ha permesso ai Carabinieri della Stazione di Sigillo  di individuare e denunciare in stato di libertà tre stranieri. C’erano stati un paio di furti nella scorse nottate nel circondario ma grazie alle mirate indagini dei militai dell’Arma, supportate dalle puntuali informazioni fornite dalla popolazione, in breve tempo gli autori sono stati smascherati. Si tratta di tre albanesi di cui due con precedenti specifici, residenti a Gualdo Tadino, dell’età compresa tra i 20 e i 30 anni. 

A trovarli e a ricostruire la dinamica, attribuendogli i furti commessi nei giorni precedenti, sono stati i Carabinieri di Sigillo che durante un servizio di controllo del territorio hanno intercettato sulla strada l'autovettura dei sospettati e l’hanno seguita fino a fermala nuovamente a Sigillo, dove forse avrebbero voluto mettere a segno altri colpi. 

 I militari sapendo che la loro auto era comunque sospetta erano soliti lasciarne una seconda più uno scooter nei pressi del luogo ove  decidevano di colpire, così nel caso peggiore avrebbero poi sostituito il mezzo di trasporto. Ad accorgersi dello strano movimento proprio un cittadino che ha subito allertato i Carabinieri i quali hanno poi provveduto a metterle insieme e a ricostruire i movimenti dei tre, nei cui confronti dei tre richiesto il foglio di via obbligatorio dal Comune di Sigillo.à

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Umbria, proclamati gli eletti in consiglio regionale: tutti i nuovi consiglieri, le biografie

  • Chiuso per 15 giorni il bar della droga, anche il Tar conferma

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • Rischio microbiologico, lotto di Acqua Nepi richiamato dal Ministero della Salute

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Muore a soli 42 anni dopo la caduta da un lettino dell'Ospedale: indagati medico e fisioterapista

Torna su
PerugiaToday è in caricamento