menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cascia pronta a risorgere: 260 metri quadrati per garantire cure e servizi sanitari ai cittadini

La struttura sarà concessa in gestione alla Usl Umbria 2, che la utilizzerà finché non verrà ripristinato l'ospedale di Cascia

Un nuovo presidio sanitario al posto dell'ospedale di Cascia reso inagibile dal terremoto del 30 ottobre, sarà inaugurato domani-sabato 25 febbraio (ore 12). Si tratta di una struttura modulare, allestita su uno spazio di 260 metri quadrati nel piazzale Papa Leone XIII, in grado di ospitare tutti i servizi sanitari essenziali alla popolazione.

L'intervento è stato realizzato dalla Croce Rossa Italiana, d'intesa con la Regione Umbria, con la collaborazione della Tecnifor Spa e il contributo del Gruppo Banca Popolare di Bari, attraverso le due banche che lo compongono: la capogruppo Banca Popolare di Bari e la controllata Cassa di Risparmio di Orvieto. La struttura sarà concessa in gestione alla Usl Umbria 2, che la utilizzerà finché non verrà ripristinato l'ospedale di Cascia continuando così a garantire servizi sanitari fondamentali per l'intero territorio della Valnerina.

Il grande cuore di Perugia, in 600 a cena per aiutare Cascia e i terremotati

Al taglio del nastro interverranno Luca Barberini, assessore regionale alla Salute, alla Coesione sociale e al Welfare, Flavio Ronzi, segretario generale della Croce Rossa Italiana, Paolo Scura, presidente CRI Umbria, Gino Emili, sindaco di Cascia, Imolo Fiaschini, direttore generale della Usl Umbria 2, Benedetto Maggi, direttore generale della Cassa di Risparmio di Orvieto che fa parte del Gruppo Banca Popolare di Bari.

-

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento