menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Studiare a Casaglia, la rivolta dei genitori e degli alunni contro la Giunta

Il nuovo piano del dimensionamento scolastico sta creando forti malumori. A Casaglia genitori e alunni si prenderanno per mano lungo la strada che congiunge Casaglia a Ponte Valleceppi. Una protesta per salvare il circolo scolastico attuale

Riceviamo e pubblichiamo la protesta dei genitori delle scuole di Casaglia che il 21 dicembre scenderanno in strada per dire no ad un dimensionamento scolastico che penalizzerà il quartiere e i tanti studenti della zona. Perugiatoday.it è dalla loro parte. Di seguito la spiegazione integrale.

*******

Domani 21 dicembre alle 8 del mattino bambini e genitori delle scuole di Casaglia si prendono per mano lungo la strada che congiunge Casaglia a Ponte Valleceppi. "Lo scriteriato Dimensionamento scolastico del Comune di Perugia ci assegna infatti al circolo di Ponte Valleceppi e il Comune penserebbe di potenziare i mezzi pubblici su una strada così stretta, priva di marciapiede e con frane che basta lo spazio di un pedone per bloccare il traffico? E’ questa la conoscenza del territorio che ha motivato l’Assessore Ferranti? 

La commissione tecnica della regione aveva infatti proposto un emendamento che ci lasciasse con l’attuale circolo di appartenenza, ma l’intervento della Presidente Marini ha blindato il piano e lo ha fatto approvare dal Consiglio Regionale senza alcuna modifica. Cisl scuola ha anche affermato che avremmo fatto perdere dei posti di lavoro. Bastano dunque 100 bambini a mettere in crisi questo ottimo piano a servizio del territorio? Noi protestiamo domani perché sappiamo che perderemo le nostre maestre, ma questo capiterà a buona parte della città, che ancora non sa, proprio perché il piano è stato fatto e approvato così in fretta che pochi sono informati. E dire che se ne parlava dal 2010. 

Le nostre maestre vanno a prendere il posto di altre e così via a catena. La continuità didattica sta a cuore solo a noi genitori? Le modalità di lavoro dei docenti non interessano ai sindacati?
E quanto costa questo piano al cittadino in termini di aumenti di stipendio dei dirigenti e potenziamento delle linee di trasporto pubblico? Non abbiamo diritto di saperlo? Noi di Casaglia protestiamo domani e auspichiamo che la città si risvegli e si interessi a cosa accadrà ai propri figli a settembre 2014!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento