menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

INVIATO CITTADINO San Francesco al Prato, polemiche inutili: il Comune ha fatto bene

Come la metti,  la coperta è sempre troppo corta. Stavolta, la “vexata quaestio” cittadina è legata alla sacrosanta apposizione dei cartelli, al limite tra la pubblica strada e il prato che fronteggia l’Oratorio di San Bernardino

Come la metti,  la coperta è sempre troppo corta. Stavolta, la “vexata quaestio” cittadina è legata alla sacrosanta apposizione dei cartelli, al limite tra la pubblica strada e il prato che fronteggia l’Oratorio di San Bernardino.

È fuor di dubbio il fatto che la presenza di cani liberi, in quel punto della città, sia una costante (ma accade lo stesso ai giardini del Frontone e… udite, udite!, perfino in qualche cinema cittadino). Ora, la sgambata mattutina, pomeridiana o serale – banale ricordarlo – ha lo scopo di liberare l’intestino e la vescica dell’amico a quattro zampe. Per la pipì, vengono di solito scelte le ruote delle auto lì parcheggiate. Per le deiezioni solide, il prato è l’ideale. Ma il fatto è che – come si dice – “dietro ogni cacca di cane c’è una cacca di padrone”. Nel senso che il comportamento della bestia è scusabile, mentre è inaccettabile la condotta del padrone che lascia le feci sul prato, dove sostano persone a leggere o a socializzare.

Dunque: il Comune ha fatto benissimo ad apporre quei cartelli. Ma sui social si sono scatenate le critiche, in buona o mala fede, evidenziando lo scempio che si sarebbe compiuto. Si sottolinea, infatti, che ospiti e turisti porteranno a casa foto con quei cartelli impattanti.

L’Inviato Cittadino, come d’abitudine, si è recato sul posto e ha scattato varie immagini. Per la verità, basta spostarsi di qualche metro per immortalare San Francesco o l’Oratorio di San Bernardino senza far entrare nell’inquadratura quei sacrosanti cartelli. Una volta tanto, il cronista si sente il dovere di spendere una parola a favore dell’operato del Comune. Osservando che le critiche vanno fatte, ma quando sono giuste.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento