rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca

Caro carburante, "fuorilegge" il 75% dei distributori controllati dalla Guardia di finanza

Sono 45 le rivendite di gasolio e benzina in Umbra che non esponeva correttamente i prezzi al consumatore

Distributori fuorilegge. Il prezzo non era oggetto di speculazione, ma la comunicazione dei prezzi era fraudolenta. Lo attesta il  Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Perugia che ha disposto un vasto servizio di controllo sui distributori dopo gli aumenti dei prezzi dei carburanti e l’avvio della stagione estiva, con il conseguente incremento dei volumi di traffico di veicoli.

In particolare, negli ultimi mesi, sono stati effettuati oltre 60 controlli, nei confronti di altrettanti distributori, volti alla verifica dell’osservanza degli obblighi di comunicazione al Ministero dello Sviluppo Economico dei prezzi praticati e di corretta esposizione degli stessi nonché alla verifica della loro corrispondenza con quelli effettivamente praticati al pubblico al momento dell’erogazione.

Dagli accertamenti è emerso che il 75% dei distributori controllati, cioè 45 su 60, non è risultato in regola con gli obblighi di comunicazione, con conseguente irrogazione di sanzioni pecuniarie amministrative.

Si tratta di interventi mirati che hanno interessato una platea di soggetti caratterizzati da profili di rischio, selezionati sulla base di elementi informativi, autonomamente acquisiti dai Reparti territorialmente competenti della provincia ovvero individuati attraverso analisi operative svolte, a livello centrale, dal Nucleo Speciale Antitrust e dal Nucleo Speciale Entrate della Guardia di Finanza.

L’attività si inquadra nel più ampio contesto che vede il Corpo operare, sull’intero territorio nazionale, a supporto dell’Autorità giudiziaria, dell’Autorità garante per la concorrenza e il mercato (AGCM), dell’Autorità di regolazione per energia, reti e ambienti (ARERA) nonché del Garante per la sorveglianza dei prezzi istituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico, anche al fine di intercettare sia eventuali manovre speculative a danno dei consumatori sia frodi fiscali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro carburante, "fuorilegge" il 75% dei distributori controllati dalla Guardia di finanza

PerugiaToday è in caricamento