Imbriani non ce l'ha fatta: i funerali nella sua Ceppaloni

L'ex bomber del Napoli è deceduto il 15 febbraio poco prima delle 7 di mattina all'Ospedale Santa Maria della Misericordia stroncato giovanissimo da un male incurabili

Carmelo Imbriani, dopo una lotta coraggiosa durante oltre un anno, e' deceduto stamane alle ore 6.45 al reparto di Ematologia del l'Ospedale di Perugia. A comunicarlo e l'ufficio stampa, dopo che mercoledì notte si era diffusa la notizia della sua morte, poi rivelatasi non vera. Al capezzale dell'ex allenatore del Benevento, la moglie Valeria, i genitori ed il fratello Giampaolo. 
 

Il calcio, che non ha mai smesso di incoraggiare l'ex calciatore che gioco' anche a fianco di Maradonna con la maglia del Napoli, sicuramente vorrà onorare Imbriani con varie iniziative, compresa quella che prevede un minuto di silenzio in itti gli stadi, di ogni campionato.


IL CORDOGLIO DEL GRIFO - Tutta la società biancorossa, dalla massima dirigenza ai calciatori, porgono le più sentite e sincere condoglianze alla famiglia Imbriani per la scomparsa di Carmelo, indimenticato personaggio del mondo dello sport, che ha amato il calcio dei valori e dei sentimenti.
 
Il pensiero del club biancorosso va anche ai medici e agli operatori sanitari dell'ospedale "Santa Maria della Misericordia" di Perugia, al presidente e ai volontari del Comitato per la vita Chianelli, che hanno messo a disposizione la loro professionalità e umanità in tutto questo lungo periodo di assistenza a Carmelo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

FUNERALI - I funerali  di Carmine Imbriani si terranno domani alle 15 a San Giovanni di Ceppaloni. In serata il feretro farà tappa allo stadio Ciro Vigorito dove sarà salutato dai tifosi. La sorella di Imbriani, Diamante, ha ringraziato "la città di Perugia, Franco e Luciana Chianelli, i volontari del comitato per la vita che guidano e tutto il personale medico e sanitario dell'ospedale per la vicinanza dimostrata in tanti mesi di sofferenza". Il fratello dell'allenatore ha invece auspicato "si rafforzi il legame tra le tifoserie di Perugia e Benevento in nome dei valori di sport nei quali credeva Carmelo, ma anche nel ricordo suo e di Renato Curi". A Perugia vicino alla famiglia anche una decina di amici di infanzia di Imbriani che stasera lo accompagneranno nel viaggio verso San Giovanni di Ceppaloni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, il bollettino in Umbria 2 aprile. Altri segnali positivi: aumentano i guariti e 4mila fuori dall'isolamento, contagiati di nuovo in calo

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 2 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus Umbria, il bollettino del 7 aprile: frenano ancora i contagi, sei nuovi decessi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento