menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carlo Acutis, Assisi 'invasa' da pellegrini e tv: i numeri della beatificazione e dove seguirla in diretta

Giornalisti da tutto il mondo e tremila fedeli attesi nella città di San Francesco per la cerimonia in programma domani (10 ottobre): allestiti maxi-schermi nelle piazze

Inizierà alle ore 16.30 di domani (sabato 10 ottobre) il rito di beatificazione di Carlo Acutis nella Basilica di San Francesco. La cerimonia, presieduta dal cardinale Agostino Vallini (legato pontificio per e Basiliche di San Francesco e di Santa Maria degli Angel) richiamerà nella città del poverello più di 3.000 pellegrini (maxi-schermi allestiti in cinque piazze) mentre sono un centinaio i giornalisti accreditati per un evento che sarà seguito dalle televisioni di tutto il mondo (di cui una libanese), con la diretta trasmessa da Tv2000.

VIDEO Aperta ad Assisi la tomba di Carlo Acutis, che il 10 ottobre sarà beato

LA VEGLIA - Sono 880 invece - tra famiglie, gruppi e giovani - le persone iscritte alla veglia di preghiera in programma stasera (venerdì 9 ottobre, ore 21) nella piazza della Basilica di Santa Maria degli Angeli per riflettere sulla vita di un giovane speciale come Carlo Acutis. La veglia vedrà la partecipazione del vescovo ausiliare della diocesi di Milano, monsignor Paolo Martinelli, del presidente della Conferenza episcopale umbra, monsignor Renato Boccardo, del vescovo diocesano, monsignor Domenico Sorrentino e del neoeletto custode della Porziuncola, padre Massimo Travascio. Il momento di forte spiritualità sarà caratterizzato da molteplici linguaggi espressivi e dei talenti dei giovani della diocesi per condurre i presenti ad approfondire la vita di Carlo, attualizzare il suo esempio e aprire il cuore alla venuta del Santissimo che sarà esposto durante la veglia. All'interno della Basilica, grazie alla disponibilità della comunità dei frati minori e di molti sacerdoti che hanno accolto l'invito, ci si potrà confessare. In contemporanea in diverse chiese del centro storico di Assisi sarà possibile l'Adorazione eucaristica libera, silenziosa o animata, nell'ambito dell'iniziativa "Assisi, città eucaristica".

IL PREMIO - Si chiamerà “Francesco di Assisi e Carlo Acutis per una economia della fraternità” il premio internazionale annunciato ieri nel Santuario della Spogliazione da monsignor Domenico Sorrentino, vescovo di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino. Un annuncio fatto in occasione della presentazione del libro 'La ricchezza del bene' scritto da Safiria Leccese, giornalista Mediaset, alla quale sono intervenuti alcuni degli imprenditori raccontati nel volume. Il premio, il cui statuto verrà firmato dal vescovo nel giorno della Beatificazione di Carlo Acutis , nasce per promuovere un rinnovamento dell’economia all’insegna dell’universale fraternità di tutti gli esseri umani, a partire dalla condizione e dagli interessi dei più umili e disagiati. Il premio è specificamente finalizzato a incoraggiare quei processi economici “dal basso”, in cui persone con scarse possibilità economiche, in qualunque parte del mondo, ma specie nelle regioni più povere, si mettono insieme intorno a valide idee progettuali, contando soprattutto sul “capitale della fraternità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento