Il neo cardinale Bassetti scende in campo al fianco delle imprese, la prima visita è alla Trafomec

Il cardinale monsignore Gualtiero Bassetti visiterà la Trafoimec venerdì prossimo 24 gennaio. Il primo di una lunga serie di incontri con le realtà produttive locali

Esprimere la propria vicinanza anche al mondo del lavoro. È questo l’intento del neo cardinale Bassetti che a breve incontrerà i lavoratori della multinazionale Trafomec (24 gennaio), iniziando così la serie di visite messe in programma con i "protagonisti" dell’economia locale e in particolare con coloro che risentono maggiormente della crisi economica.

La notizia arriva direttamente tramite nota stampa, dove viene sottolineato: “La Chiesa è vicina al mondo del lavoro, in particolare nei momenti più difficili, non stancandosi di enunciare i principi, sempre attuali, della Dottrina sociale cristiana, che pone al centro l’uomo dinanzi a tutti gli altri interessi, soprattutto a quelli economico-finanziari e di mercato”.

Ad accogliere di buon grado la notizia la Cisl Umbria che, attraverso un suo responsabile, Gianni Cecchetti, non ha esitato a esternare la sua preoccupazione per questo centinaio di dipendenti che «rischiano molto il posto di lavoro, anche se poi ci sono gli “ammortizzatori sociali”. Gli stessi dipendenti che rappresentano il 50% della forza lavoro dell’azienda.

Si spera comunque in un futuro roseo per la Trafomec dato il suo grande potenziale come produttrice di trasformatori elettrici indispensabili per la trazione di mezzi e per il settore del fotovoltaico, una volta superata la crisi ritorna a conquistare il suo mercato

La richiesta. I dipendenti della Trafomec chiederanno all’arcivescovo Bassetti una sua parola forte e chiara a sostegno della salvaguardia del loro posto di lavoro: si tratta di ben cento famiglie a rischio in un territorio dell’Archidiocesi perugino-pievese già messo a dura prova a livello occupazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, anche l'Umbria verso la "zona arancione": cosa si potrà fare e cosa sarà vietato

  • Umbria "arancione", Presidente Squarta: "E' assurdo". Lettera alle altre Regioni: "Uniti per ottenere subito soldi per i commercianti"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento