Cronaca

Carcere di Capanne, nuova aggressione: detenuta manda quattro agenti in ospedale

La donna ha strappato l'orecchio a una poliziotta e poi ha aggredito gli altri agenti

Nuova aggressione e nuova giornata ad alta tensione al carcere di Capanne. Una detenuta ha mandato in ospedale quattro agenti della penitenziaria. Nel corso dell'aggressione ha anche strappato l'orecchio a una poliziotta.

A denunciarlo è il sindacato Sappe, con il segretario nazionale Fabrizio Bonino: "Questa mattina due agenti sono entrate nella cella della detenuta per i controlli quotidiani di sicurezza e per farla accedere ai passeggi. La donna si è scagliata contro una poliziotta, afferrandola violentemente per i capelli, strappandogli l'orecchio e ferendola al lobo, e cercando di morderla". Non è finita qui: "L'altra agente è stata sbattuta violentemente a terra e si è contusa una mano. La detenuta, soggetto in questione psichiatrica, aveva già minacciato di morte l'agente che è stata aggredita ed era stata denunciata alle autorità competenti. In ospedale sono finite un ispettore, un assistente capo, e due agenti. Non si conoscono le ragioni di questa violenta aggressione ma una cosa è certa: è una violenza grave e inaccettabile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere di Capanne, nuova aggressione: detenuta manda quattro agenti in ospedale

PerugiaToday è in caricamento