menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quattordici studenti perugini finiscono in ospedale: sotto-inchiesta caramelle a gusti orribili...

L'allarme é scattato in due scuole cittadine, entrambe della prima periferia: una classe delle elementari ed un'altra delle media. I sanitari hanno raccolto notizie riguardanti il prodotto consumato dai ragazzi. Nel mirino una marca acquista in rete...


Ben 14 giovanissimi studenti perugini sono stati ricoverati nelle ultime 24 ore nella struttura di Pediatria del S. Maria della Misericordia. Per tutti la causa sempre essere la stessa: una sorta di intossicazione da caramelle forse derivanti da una partita avariata. Tutti gli studenti, seppur di scuole diverse, hanno mangiato una particolare marca. Al momento, per una questione di indagine, non sono stati forniti altri particolari sul prodotto. I pazienti hanno disturbi all'apparato digerente e in molti casi si registrano anche vomito e diarrea. 

L'allarme é scattato in due scuole cittadine, entrambe della prima periferia: una classe delle elementari ed un'altra delle media. I sanitari hanno raccolto notizie riguardanti il prodotto consumato dai ragazzi  e pur usando grande prudenza,  come riferisce una nota dell'ufficio stampa dell'Azienda Ospedaliera, escludono a priori che le due classi  siano state colpita da virus intestinale. L'ipotesi, tutta da provare, porta verso le caramelle.

Bambini in ospedale con disturbi intestinali, Nas prendono campioni delle caramelle "sospette"
Bambini in ospedale con disturbi intestinali, Nas prendono campioni delle caramelle "sospette"
 

Potrebbe interessarti:https://www.perugiatoday.it/cronaca/bambini-ospedale-sospetto-malessere-caramelle.html
Seguici su Facebook:https://www.facebook.com/pages/PerugiaToday/100142986753754

I medici sono intenzionati a trattenere ancora per qualche ora i giovani pazienti, mentre una, che aveva consumato le caramelle ieri, ed ha manifestato i sintomi più forti, verrà trattenuta in osservazione almeno per un altro giorno.Per il trasporto in ospedale si è reso necessario anche l'intervento del 118, ma la maggioranza degli studenti è stata accompagnata in ospedale dai genitori. Gli stessi genitori hanno consegnato ai medici i sacchetti che contenevano il prodotto.

Non si tratta di caramelle tradizionali. Nelle buste ci sono prodotti dai sapori più improbabili in mezzo a quelli normali e il gioco starebbe nel non prendere i primi. Ma in teoria, essendo un prodotto approvato, anche quelle dai sapori più orridi non dovrebbero creare problemi fisici. Bisognerà aspettare le analisi e i pareri medici prima di capire se c'è una correlazione tra il prodotto e il malessere di questi giovani studenti. 

(aggiornamento nel corso della giornata)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento