Festa dell'Arma, in un anno arrestate 369 persone e sequestrata droga per quasi 40 milioni di euro

Durante l’emergenza sanitaria da Coronavirus l’Arma ha controllato 43.416 individui e 22.471 esercizi commerciali e imprese

Duecento anni di storia e cento anni dalla prima medaglia d’oro alla bandiera di guerra. Una giornata importante per l’Arma dei Carabinieri. La medaglia è stato concessa per il valore dimostrato e il sangue versato durante il primo conflitto mondiale il 5 giugno 1920 e da allora in questa data si celebra la Festa dell’Arma, nata come “Corpo dei Carabinieri reali” il 13 luglio del 1814.

Ricorrenza che è stata onorata a Perugia nel cortile del Comando Legione in corso Cavour con la deposizione di una corona d’alloro davanti al monumento ai caduti dell’Arma.

L’attività dei Carabinieri nella provincia di Perugia comprende la raccolta di 16.905 denunce di delitti, 2.956 quelli perseguiti con 369 le persone tratte in arresto e 3.426 quelle denunciate.

Tra le operazioni spicca quella denominata “Domitia”, condotta da personale del Nucleo investigativo del reparto operativo, che ha permesso di smantellare un articolato sodalizio criminoso operante in diversi stati europei, sudamericani ed africani dedito all’importazione al traffico ed alla cessione di sostanze stupefacenti. Denunciati 144 corrieri, 140 dei quali anche arrestati, con il recupero di 232 chilogrammi di eroina, oltre 20 chili di cocaina, 2 chili di mdma e 15 chili di marijuana per un valore complessivo di 39.770.000 euro cui vanno aggiunti somme e valori per ulteriori 246.120 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante l’emergenza sanitaria da Coronavirus l’Arma ha controllato 43.416 persone, mentre 22.471 sono gli esercizi commerciali e le attività d’impresa controllate, 35 le richieste eseguite mirate al ritiro e consegna delle pensioni ad anziani nel quadro delle misure adottate per sostenere le fasce di persone maggiormente in difficoltà. Anche i carabinieri del Comando Regione Carabinieri Forestale “Umbria” hanno fornito il loro determinate apporto nel settore di competenza, effettuando circa 54.000 controlli, con 2.581 illeciti amministrativi rilevati per un importo superiore ad un milione e 200mila euro e 2.483 soggetti sanzionati. Hanno inoltre perseguito 600 reati e denunciato 419 persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I migliori ristoranti di Perugia, la classifica dei primi dieci

  • Umbria, follia al supermercato: gira senza mascherina e prende a testate l'uomo che gli chiede di indossarla

  • Umbria, incidente lungo la E45: muore motociclista, strada chiusa al traffico

  • Un'azienda perugina protagonista al matrimonio vip di Elettra Lamborghini sul Lago di Como

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Ospedale di Perugia, tre infermieri e due pazienti positivi al coronavirus: asintomatici e in isolamento domiciliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento