menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Smantellato covo dello spaccio di eroina, tre arresti: droga nello scarico del bagno

Controlli senza sosta dei carabinieri di Perugia nella zona di Fonti Coperte e nell'area di via della Pallotta e via dei Filosofi

Non è una casa come tutte le altre. Controlli senza sosta dei carabinieri di Perugia nella zona di Fonti Coperte e nell'area di via della Pallotta e via dei Filosofi. I militari hanno arrestato una banda di spacciatori nigeriani che aveva trasformato un appartamento in una vera e propria centrale della droga per lo spaccio di eroina.
L'operazione parte da via del Lavoro. Il viavai di “persone conosciute per essere fruitori di sostanze stupefacenti” mette in allarme i militari, che individuano una coppia di giovani nigeriani. I due scappano e buttano a terra qualcosa. Ma non vanno lontano. Raggiunti e placcati dai carabinieri. Il “qualcosa” di prima sono tre involucri con un grammo e mezzo di eroina.

Non finisce qui. I militari si mettono alla ricerca della casa in uso ai due. E la trovano, poco distante da lì. Dentro ci sono altri tre nigeriani, un uomo e due donne. L'appartamento viene perquisito centimetro per centimetro. Dallo scarico del bagno saltano fuori un bilancino di precisione, un involucro in cellophane con 20 grammi di eroina e un barattolo con sostanza da taglio. Poi, nella stanza da letto dell’uomo che era in casa, i militari hanno recuperato anche un bilancino di precisione, vari ritagli e altro materiale per il confezionamento dello stupefacente. Tutto sequestrato.

I tre stranieri, regolari e già gravati da specifici precedenti di polizia, sono stati arrestati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, mentre le donne nigeriane sono state denunciate per lo stesso reato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento