Carabiniere ucciso, tweet di Amanda Knox: "Il processo in aula e non nel tribunale dell'opinione pubblica"

La statunitense condannata e assolta per l'omicidio di Meredith Kercher a Perugia ha espresso vicinanza alla famiglia del militare: "E' una tragedia, il mio cuore è vicino alla famiglia della vittima"

Amanda Knox interviene sull’omicidio del carabiniere Mario Cerciello Rega e sulla foto che ritrae l’assassino in manette e bendato: “Molti mi stanno chiedendo di questo caso. Tutto quello che posso dire è: sospendo ogni giudizio”.

La giovane statunitense già condannata e poi assolta per l'uccisione di Meredith Kercher avvenuta nel 2007 a Perugia (in attesa di ricevere un risarcimento da parte dello Stato italiano per la violazione dei suoi diritti durante un interrogatorio) è intervenuta con un tweet sull’assassinio del carabiniere Mario Cerciello Rega, ucciso a Roma da due giovani statunitensi, sostenendo che “il processo dovrebbe svolgersi in un tribunale, non davanti al tribunale dell'opinione pubblica” e che “in ogni caso è una tragedia, il mio cuore è vicino alla famiglia della vittima”, accompagnando il suo pensiero con un link di un articolo che parlava dell’assassinio del vicebrigadiere originario di Somma Vesuviana che si era sposato poco più di un mese fa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento