menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I botti delle bottiglie fanno più ricoveri: tre ragazzini di Gualdo e Gubbio 'ubriachi persi' a Capodanno

Il fenomeno delle intossicazioni di alcol destano un vero e proprio allarme sociale in tutta l'Umbria. Si inizia ad abusare di alcol sempre prima. Ricoverati una 14enne, un 15enne e un 16enne

I botti per il Nuovo Anno non hanno provocato feriti gravi: una decina in tutto, con prognosi di 10 giorni al massimo per ustioni. Il caso più grave si è registrato nel ternano dove è stato operato ad una mano un giovane di 17 anni. La prevenzione delle istituzioni e delle forze dell'ordine, portata avanti da diversi anni, sta dando frutti preziosi per la salute degli umbri amanti dei fuochi pirotecnici.

Ma 24 ore dopo il Capodanno vengono fuori però altri ricoveri di minorenni che destano molto preoccupazione a livello sociale: l'abuso di alcol durante le feste organizzate o in casa di amici lontani dagli occhi dei genitori. All'Ospedale di Branca i "botti" delle bottiglie di birra e super-alcolici hanno fatto più danni di quelli tradizionali: sono stati infatti ricoverati tre minorenni, una ragazza e due ragazzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento