menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Capodanno, Festa finita al Pronto Soccorso: bimbo di 4 anni ferito da petardo

Tutti gli ospedali della Provincia di Perugia hanno fatto un bilancio sugli interventi per via di sbornie e bruciature da fuochi d'artificio. Ecco tutti i feriti zona per zona

Un capodanno per fortuna tranquillo con qualche ferito per i botti e qualche sbornia sonora. Ma non si registrano né ricoveri, né lesioni permanenti o gravi. Insomma un bilancio in provincia di Perugia che dimostra come sia passato il messaggio - delle aziende ospedaliere, polizia e carabinieri - all'insegna dell'allegria ma senza eccessi che si trasformano poi in vere e proprie tragedie. Comunque sono avvenute delle ustioni a mani e occhi e persino alcuni bambini sono rimasti coinvolti dopo lo sparo di alcuni razzi.

PERUGIA - In quattro - 2 uomini e due minorenni - sono stati curati al Pronto Soccorso del Santa Maria della Misericordia: hanno riportato lesioni lievi agli occhi e da trauma acustico, tutti con prognosi inferiore ai dieci giorni. Nessuno dei quattro è stato ricoverato, come informa il Dottor Massimo Siciliani in servizio al Pronto Soccorso del nosocomio perugino nel turno di notte. I due ragazzi hanno 13 e 4 anni, e partecipavano assieme ai parenti i festeggiamenti di fine anno, residenti a Perugia. Un uomo di 50 anni residente a Panicale ha riportato un trauma alla zona orbitale dello occhio destro, anche lui dopo le medicazioni del caso e' stato dimesso.

Sia il direttore Generale dell' Azienda Ospedaliera Walter Orlandi che il Direttore della Ortopedia Auro Caraffa hanno espresso la loro soddisfazione: "Il senso di responsabilità degli umbri ha prevalso -ha detto Orlandi- si e' festeggiato con prudenza e moderazione. Gli operatori tutti in servizio del 118 hanno svolto un' attività di intervento meritevole dell'apprezzamento dei cittadini".

OSPEDALE DI CITTA' DI CASTELLO - Non ci sono stati accessi al Pronto Soccorso  di Città di Castello legati ai festeggiamenti di Capodanno.

OSPEDALE GUBBIO-GUALDO - Nella notte il Pronto Soccorso ha registrato solo qualche accesso per eccessivo consumo di alcol, nessun ferito per botti.

TRASIMENO - I Pronto Soccorso di Castiglione del Lago, Assisi e Città della Pieve non hanno registrato nessun ferito legato ai festeggiamenti del Capodanno.

TODI-MARSCIANO Il Pronto Soccorso di Pantalla nella notte ha registrato tre accessi legati ai botti e ai festeggiamenti di Capodanno per ubriachezza, trauma e una ustione alle dita. Nulla di grave.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento