menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I sindaci del Trasimeno insieme per chiedere giustizia e verità sul caso di Riccardo Capecchi, detenuto in Perù

Il comitato "Verità per Riccardo" ha pronta una lettera per il Presidente della Repubblica italiana e il ministro degli Esteri

I sindaci del Trasimeno si sono riuniti davanti a Palazzo della Corgna di Castiglione del Lago per chiedere giustizia e verità per Riccardo Capecchi, il fotografo di castiglionese arrestato in Perù a maggio 2019 con l'accusa di traffico di droga.

Hanno partecipato all’incontro amici e comuni cittadini, oltre ai rappresentanti delle associazioni, in particolare del Gruppo Folk “Agilla e Trasimeno” e dell’associazione sportiva “Old Rugby Umbria” che hanno visto, in momenti diversi, tra le loro fila Riccardo Capecchi come membro attivo, insieme con Matteo Burico sindaco di Castiglione del Lago, Giacomo Chiodini sindaco di Magione, Sandro Pasquali sindaco di Passignano sul Trasimeno, Maria Elena Minciaroni sindaca di Tuoro sul Trasimeno, Giulio Cherubini sindaco di Panicale, Fausto Risini sindaco di Città della Pieve e Roberto Ferricelli sindaco di Piegaro.

Il comitato “Verità su Riccardo” è coordinato dal presidente e consigliere comunale castiglionese, Paolo Brancaleoni che ha spiegato la situazione attuale: "A maggio si dovrebbe avere la decisione del giudice sul rinvio a giudizio di Riccardo e gli avvocati stanno lavorando sul caso. La speranza è naturalmente quella di un proscioglimento che possa far tornare Riccardo in Italia immediatamente, completamente scagionato - ha detto BRancaleoni - Con gli avvocati stiamo preparando una lettera al nostro Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, per aggiornarlo sulla situazione che comunque è già sul tavolo del Ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio".


Prosegue anche la raccolta firme in molti negozi ed esercizi pubblici e la petizione su Change.org “Verità su Riccardo”: sono ormai quasi tremila le adesioni raccolte.

Come Va avanti anche la raccolta fondi promossa dall’ASD “Old Rugby Umbria” attraverso il conto corrente societario (Iban: IT84H0344003002000000197100): sono stati raccolti e versati dal gruppo Facebook “Facciamocela Passà” grazie al grande successo della vendita di pantaloncini da beach volley, 520 euro. Tutte le novità sono sul gruppo Facebook “Verità su Riccardo” che ha raggiunto 2.423 membri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento