Mix di alcol e di farmaci, riminese in delirio al Pronto Soccorso: aggredito medico

L'uomo sarebbe stato soccorso dal 118 in centro storico su segnalazione di un passante. Una volta arrivato in ospedale, si è mostrato da subito aggressivo, rifiutando qualunque accertamento

Caos ieri sera al Pronto Soccorso a causa di un ubriaco ingestibile e che ad un certo punto è diventato anche pericoloso. L'allarme è stato lanciato da un  medico al 113; giunti sul posto, ai poliziotti è stato indicato un uomo che si trovava all’interno della saletta dedicata ai colloqui psichiatrici, in evidente stato di ebrezza.

Identificato per un cittadino italiano, residente nella provincia di Rimini, secondo il racconto del medico di guardia l’uomo sarebbe stato soccorso dal 118 in centro storico su segnalazione di un passante. Una volta arrivato in ospedale, si era mostrato da subito aggressivo, rifiutando qualunque accertamento e pretendendo di parlare con lo psichiatra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dagli accertamenti l’uomo, con molti precedenti, era risultato sottoposto alla misura di sicurezza della libertà vigilata
emessa nei suoi confronti dal Giudice per la Indagini preliminari presso il Tribunale di Rimini che lo obbligava, tra l’altro, a sottoporsi ad un programma terapeutico concordato con il Servizio Psichiatrico nonché a non allontanarsi dal luogo di residenza senza autorizzazione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento