menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il soldato Serafino finalmente può riposare nella sua Cannara. Morì durante la Prima Guerra Mondiale

I familiari hanno prima ritrovato le spoglie in un piccolo cimitero del Nord e dopo hanno organizzato il ritorno a Cannara

Ben 101 ann1 dopo la fine della Prima Guerra mondiale potrà finalmente riposare in pace, a casa sua, il soldato Serafino Tardioli, classe 1888, appartenente al glorioso 41esimo reggimento fanteria del Regno d'Italia. La salma, dopo numerose ricerche da parte dei parenti, era stata ritrovata in una cripta del cimitero di San Martino nel Comune di Zoagli, un  piccolo paesino della Riviera ligure di Levante tra Chiavari e Rapallo.  Lunedì scorso la salma è stata traslata dal cimitero ligure e trasferita nella chiesa di San Biagio a Cannara, dove ad accoglierla c’erano i familiari e il presidente del Consiglio comunale Giorgio Agnello. A San Matteo è prevista una Messa di suffragio per il soldato le cui spoglie sono finalmente tornate a casa. 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento