Cronaca

Cani senza cuccia e infestati da parassiti e dermatiti, nei guai il titolare di una struttura per animali

L'allevamento-ricovero era in ristrutturazione al momento dell'ispezione dell'Asl, anch l'ottemperanza delle indicazioni dei veterinari non ha risparmiato il processo la titolare

Malati, affetti da dermatiti, parassiti e congiuntivite, chiusi in cucce troppo piccole e senza areazione. È la condizione in cui i veterinari dell’Asl di Perugia hanno trovato alcuni cani all’interno di un allevamento-ricovero per cani. Per il proprietario della struttura sono subito scattate sanzioni e denunce che lo hanno portato in tribunale.

Il proprietario dell’allevamento, difeso dall’avvocato Giuseppe Cherubino, si è difeso sostenendo che gli animali erano ricoverati presso la sua struttura proprio perché malati e seguiti dal veterinario del ricovero. La struttura non era completata e le cucce non erano a norma (mancava un foro di areazione) in quanto erano in corso i lavori di miglioramento. Per questo gli animali erano ricoverati all’interno di un capannone visto che era inverno e non potevano dormire all’aperto.

Venti giorni dopo il controllo dell’Asl, veniva depositata la documentazione relativa ai lavori effettuati, secondo le indicazioni sanitarie, e anche la certificazione dello stato di salute dei cani.

Lo stesso controllo, però, ha portato ad un processo penale per maltrattamento di animali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cani senza cuccia e infestati da parassiti e dermatiti, nei guai il titolare di una struttura per animali

PerugiaToday è in caricamento