rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cronaca Città di Castello

Cane senza guinzaglio o museruola gira per strada e morde un passante: proprietario condannato

Lesioni personali e omessa custodia di animale le accuse a carico di un 36enne

Non tiene bene il cane e l’animale morde un passante, condannato per lesioni personali dal giudice di pace di Città di Castello.

Protagonista della vicenda un 36enne accusato di non aver custodito con accortezza “il cane” della sua compagna, “di razza pit bull e di averlo portato in giro “senza approntare le opportune cautele quali in guinzaglio e la museruola, consentendogli così di girovagare sulla pubblica via”.

Proprio in questo suo aggirarsi per strada senza controllo, il cane “aggrediva” un 56enne di Città di Castello “e gli procurava lesioni personali consistite in morso di cane al polpaccio destro, dalle quali derivava una malattia della durata di 10 giorni”.

I fatti sono avvenuti a Città di Castello il 25 aprile del 2015.

L’imputato, un campano di 36 anni difeso dall’avvocato Simone Nicotra, è stato condannato dal giudice di pace a 800 euro di multa e al risarcimento di 2mila euro alla parte civile, assistita dall’avvocato Conti.

Il caso adesso è davanti al giudice del Tribunale penale di Perugia per il giudizio di appello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cane senza guinzaglio o museruola gira per strada e morde un passante: proprietario condannato

PerugiaToday è in caricamento