menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Campello, trovata pistola rubata: l'arma incastra banda di rapinatori in villa

La banda di albanesi in trasferta da Asti si era disfatta dell’arma nelle ore immediatamente successive alla rapina. Ora il ritrovamento rafforza l'accusa contro di loro

Dopo l’arresto, avvenuto in data 1 luglio scorso, dei responsabili della rapina verificatasi a Campello sul Clitunno il 15 aprile scorso ai danni della signora Del Papa, continuano le indagini condotte dal Nucleo Operativo dei Carabinieri di Spoleto, dalla Stazione di Campello sul Clitunno e dal locale Commissariato.

L’attività investigativa, coordinata dal Dottor Gennaro Iannarone, ha consentito infatti alla polizia Giudiziaria operante di rinvenire la pistola sottratta nel corso della rapina. Da una prima ricostruzione dei fatti, la banda di albanesi in trasferta da Asti si era disfatta dell’arma nelle ore immediatamente successive alla rapina, in quanto i rapinatori non si sentivano affatto sicuri poiché avevano notato la pattuglia della Stazione di Campello avvicinarsi alla loro macchina proprio durante la commissione del reato e poi erano stati controllati immediatamente dopo dalla Radiomobile di Foligno.

La pistola infatti è stata rinvenuta, bene occultata dentro a dei sacchetti di plastica, nei pressi di un manufatto un tempo utilizzato come “lavatoio”, a Sant’Eraclio di Foligno, pronta per essere prelevata dalla banda quando si sarebbero calmate le acque.

Il ritrovamento dell’arma, oltre ad aver confermato ulteriormente la solidità e completezza della ricostruzione investigativa che ha condotto all’individuazione dei responsabili della rapina e del sequestro di persona, potrebbe fornire ulteriori elementi di prova a seguito delle analisi che saranno effettuate dai laboratori del RIS di Roma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento