Cronaca

Quattro fendenti con il cacciavite per una precedenza non rispettata: condannato camionista

L'aggressione a un autotrasportatore a fine aprile a Colombella nel piazzale di una ditta

Tre anni, un mese e 10 giorni di reclusione per aver colpito un camionista con il quale aveva avuto una lite per questioni di carico e scarico delle merci. Un auto trasportatore di 29 anni, albanese e residente a Terni, ha patteggiato la pena per aver colpito, per quattro volte, con un cacciavite, al fianco un collega di 39 anni, marocchino.

L'episodio è avvenuto presso una ditta della frazione di Colombella a Perugia. La vittima, un cittadino marocchino di 39 anni assistito dall’avvocato Ubaldo MInelli, è stata soccorsa da personale sanitario del 118 e portata d’urgenza in ospedale. Come riportano i quotidiani locali. A scatenare la lite tra due autotrasportatori sarebbe stato un mancato rispetto di una precedenza nelle operazioni di carico e di scarico della merce. Lite fatta terminare dai responsabili e dai dipendenti della ditta.

Dopo una decina di minuti, l’aggressore, però, sarebbe salito sul rimorchio del marocchino colpendolo al fianco con un cacciavite per poi allontanarsi a bordo del suo camion.

I poliziotti avevano bloccato l’aggressore e perquisito il mezzo, trovando 3 coltelli, 5 cacciavite e un’asta di ferro. L’uomo, con a carico numerosi precedenti per minacce anche con uso di cacciavite, rissa, lesioni, furto, danneggiamento, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale era stato arrestato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro fendenti con il cacciavite per una precedenza non rispettata: condannato camionista
PerugiaToday è in caricamento