menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
avv Vincenzo Bochicchio

avv Vincenzo Bochicchio

Avvocati al voto per la Camera Penale, ecco la lista Insieme si può: "Vogliamo essere operativi sul territorio"

E’ stato presentato questa mattina il programma della lista “Insieme si può” del candidato presidente Vincenzo Bochicchio per il rinnovo della Camera Penale di Perugia che si voterà il 15 gennaio

E’ stato presentato questa mattina il programma della lista “Insieme si può” del candidato presidente Vincenzo Bochicchio per il rinnovo della Camera Penale di Perugia che si voterà il 15 gennaio del 2020. L’incontro, al Caffè Corretto, davanti al Tribunale penale di Perugia, è stata occasione per presentare il programma e i candidati consiglieri: Vincenzo Bochicchio (attuale vice presidente) si candida come presidente della Camera penale di Perugia ed è sostenuto dagli avvocati (candidati consiglieri): Marco Brusco, Camillo Carini, Maria Cristina Ciace, Valerio Collesi, Donatella Donati (già consigliere), Francesca Forlucci (attuale segretario), Simona Piscini e Massimiliano Sirchi (già consigliere).

“Il nome Insieme si può è evocativo dello spirito e delle intenzioni che ci uniscono” – ha dichiarato il candidato presidente, avv. Vincenzo Bochicchio -  “Crediamo fermamente che per raggiungere gli scopi che ci siamo prefissati, la coesione sia imprescindibile. Il nostro proposito, qualora venissimo eletti, non sarà solo quello di essere rappresentativi, ma anche e soprattutto operativi sul territorio per la risoluzione delle problematiche che interessano la nostra categoria”.

“Il rinnovamento – continua Bochicchio - non può prescindere da un serrato, costante e costruttivo confronto in ordine alle difficoltà che si presentano nella quotidianità della nostra professione. “Insieme si può non è, quindi solo un motto, ma il mezzo attraverso il quale raggiungere i nostri obiettivi”.

E gli obiettivi alla base del programma sono la tutela “del prestigio e della dignità” dell’avvocatura, il rafforzamento dei “vincoli di solidarietà e colleganza”, rispetto e attuazione dei “principi del giusto processo”, istituzione della Camera penale distrettuale dell’Umbria, vigilanza sull’attuazione dei protocolli, attività formative anche interdisciplinari, valorizzazione dei rapporti con Ordine e Consiglio nazionale forense, accordi e convenzioni con assicurazioni e banche per la tutela dei crediti professionali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento