Cronaca

"Il mio avvocato vuole intascare le spese legali": cliente sotto processo per calunnia

Secondo l'imputata il professonista avrebbe prospettato il pagamento di una somma non dovuta, ma per la Procura è tutto falso

False accuse contro l’avvocato che la difende in un procedimento e finisce sotto processo per calunnia.

L’imputata, una donna difesa dall’avvocato Salvatore Cavuoti, avrebbe inviato un esposto in Procura nel quale accusava un avvocato perugino, “sapendolo innocente”, di patrocinio infedele. Nell’esposto la donna sosteneva che il suo avvocato difensore “di propria iniziativa” avrebbe “subordinato la remissione di querela” della controparte “al pagamento delle spese legali per 1.500 euro” a carico dell’attuale imputata “mentre, per contro, la volontà” della contro parte “non prevedeva tale pagamento”.

I fatti sono avvenuti a Perugia tra l’agosto e il settembre del 2018. Il professionista si è costituito parte civile tramite l’avvocato Francesco Areni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il mio avvocato vuole intascare le spese legali": cliente sotto processo per calunnia
PerugiaToday è in caricamento