rotate-mobile
Cronaca Magione

Squalificato per 8 mesi per lancio di bottiglie contro l'arbitro, il Tribunale sportivo gli sconta 1 mese e mezzo

Il calciatore aveva anche minacciato il direttore di gara dopo l'espulsione dal terreno di gioco

La Corte sportiva di appello territoriale del Comitato regionale Umbria ha ridotto la squalifica per un giovane calciatore dell’Acd Magione dopo che aveva tirato una bottiglia contro l’arbitro e lo aveva minacciato.

Il tribunale sportivo, costituito dagli avvocati Francesco Temperini, Paolo Cutini e Carlo Orlando, da Domenico Oristanio e Riccardo Toccaceli, ha preso in esame la squalifica fino al 31 maggio del 2022 comminata ad un calciatore del Magione nel Campionato Juniores under 19 regionali A2 nella partita del 2 settembre scorso contro il Madonna Alta. Nel referto dell’arbitro si legge che “al 38º del secondo tempo, protestando per una decisione arbitrale avversa, ingiuriava il direttore di gara utilizzando, altresì, frasi blasfeme. Ricevuto il cartellino rosso, lanciava violentemente una bottiglia d'acqua di 2 litri all'indirizzo dell'arbitro, colpendolo ad un coscia e provocandogli dolore. All'atto di uscire dal terreno di gioco continuava ad insultare l'arbitro ed al termine della partita andava incontro al predetto e, dopo averlo minacciato ed insultato nuovamente, gli diceva che lo avrebbe aspettato fuori dall'impianto sportivo in modo da poter regolare i conti”.

Il giudice sportivo comminava la squalifica fino alla fine del campionato.

La società ha presentato reclamo e secondo il tribunale sportivo “i fatti contestati sono pacifici e sostanzialmente riconosciuti, anche nella loro gravità, dalla stessa società reclamante”, ma la Corte ha ritenuto che, pur di fronte a fatti che vanno sanzionati, il giovane calciatore meritasse un piccolo sconto sia in cosiderazione della “giovanissima età del calciatore”, ma anche per “il comportamento trasparente assunto dalla società reclamante, che ha presentato le scuse per l’improvvido gesto del proprio tesserato, si ritiene equo contenere la sanzione nella squalifica fino al 15 aprile 2022”. Un mese e mezzo di sconto valgono il ritorno in campo del giovane calciatore prima della fine del campionato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Squalificato per 8 mesi per lancio di bottiglie contro l'arbitro, il Tribunale sportivo gli sconta 1 mese e mezzo

PerugiaToday è in caricamento