rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Cronaca

Calcio violento - Auto dell'arbitro danneggiata dopo la partita: dirigente squalificato fino al 2025

Direttore di gare fatto oggetto anche del lancio di pietre e di bandierine. Diverse le risse in campo punite dal giudice sportivo

Lattine di birra e petardi in campo, pugni in faccia agli avversari, sassate contro l’arbitro e danni all’auto del direttore di gara. Il giudice sportivo territoriale Marco Brusco, assistito dal rappresentante dell’AIA Fabio Fiordi ha adottato sanzioni pecuniarie e disciplinari nei confronti di società, dirigente e giocatori.

PLAY OUT ECCELLENZA

Inibizione fino al 16 giugno del 2023 per un dirigente della Nestor “per comportamento reiteratamente ingiurioso nei confronti di un assistente dell'arbitro”.

CAMPIONATO PROMOZIONE

Multa di 250 euro per la AMC 98 “perché al termine della gara tesserati non identificati dall'arbitro rivolgevano frasi ingiuriose nei confronti della terna arbitrale”.

Ammenda di 200 euro per il Bevagna “per lancio in campo di quattro lattine di birra, due bottiglie piene d'acqua e alcuni accendini che tuttavia non colpivano” nessuno.

Quattro giornate di squalifica per un giocatore della AMC 98 “perchè al termine della gara teneva reiterato comportamento ingiurioso nei confronti della terna arbitrale”

PLAY OFF PRIMA CATEGORIA

Multa di 220 euro al Capocavallo “per comportamento offensivo e minaccioso del pubblico nei confronti della terna arbitrale”.

Sono 100 gli euro di multa per il Del Nera “per lancio di tre fumogeni in campo al termine della gara”.

Per il lancio di fumogeni in campo e al di fuori del terreno di gioco, invece, sono 80 gli euro di multa per Fanello Calcio Orvieto e Settevalli Pila. Per lancio di “due grossi petardi al di fuori del terreno di gioco” ammenda di 60 euro per il Capocavallo.

Inibiti fino al 25 maggio i dirigenti del Cerqueto Calcio e del Rivo Subasio per comportamento non regolamentare.

Quattro gare di squalifica per un calciatore del Capocavallo “perché, al termine della gara, colpiva un avversario con un pugno al volto, provocandone la caduta”.

Inibizione fino al 25 maggio per un dirigente del Ferentillo Valnerina per comportamento non regolamentare e otto gare di squalifica per un calciatore del Grifo Cannara “per aver colpito con un pugno al volto un calciatore della squadra avversaria facendolo cadere a terra e provocandogli dolore; così facendo causava una rissa generale nella quale il suddetto calciatore prendeva parte attiva con pugni e spintoni”.

Sette gare di squalifica per un giocatore dell’Olimpia Umbria “poichè in seguito ad una rissa generata in campo colpiva violentemente con un calcio volante alla schiena un calciatore della squadra avversaria provocandogli dolore”.

CAMPIONATO JUNIORES UNDER 19 REGIONALI A2

Multa di 100 euro per il Nocera Umbra 2017 “per comportamento offensivo del pubblico nei confronti dell'arbitro”.

Inibizione fino al 25 maggio per un dirigente del Tuoro per proteste nei confronti del direttore di gara.

CAMPIONATO UNDER 17 REGIONALE A1

Inibito fino al 30 giugno del 2025 un dirigente dell’Angelana 1930 “perché, benché non inserito in lista, durante la partita poneva in essere, a più riprese, condotte violente ed ingiuriose nei confronti dell'arbitro. In particolare, dopo l'espulsione di un calciatore dell'Angelana 1930, ... dagli spalti, iniziava ad insultare e minacciare l'arbitro facendo esplicito riferimento anche alla autovettura del predetto (la quale, al termine della partita, risultava seriamente danneggiata). Al termine della gara, altresì, ... lanciava dei sassi all'indirizzo dell'arbitro che lo colpivano alla gamba destra. Al contempo sputava all'indirizzo del predetto (senza colpirlo) e lo copriva di insulti e minacce. All'uscita dallo spogliatoio, inoltre, l'arbitro trovava ... ad attenderlo il quale, con atteggiamento minaccioso, gli impediva l'uscita. Nella occasione ... era attorniato da altre persone che lo spalleggiavano (pur senza che le stesse commettessero azioni dirette contro l'arbitro) e nel reiterare le minacce e gli insulti contro l'arbitro, provava a colpirlo con uno ombrello, finché i dirigenti dello Sporting Club Trestina ed alcuni genitori dei calciatori lì presenti, riuscivano ad allontanarlo. Data la situazione creatasi, tuttavia, l'arbitro chiedeva l'intervento della Polizia”.

CAMPIONATO UNDER 15 REGIONALE A2

Squalifica fino al 17 settembre per un dirigenza del C4 Foligno perché in qualità di assistente dell’arbitro “entrava nel terreno di gioco senza autorizzazione. Veniva, più volte, invitato ad uscire dal campo e solo dopo vari richiami usciva dal terreno di gioco insultando gravemente l'arbitro e lanciando la bandierina contro la recinzione continuando ad insultare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio violento - Auto dell'arbitro danneggiata dopo la partita: dirigente squalificato fino al 2025

PerugiaToday è in caricamento