Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Busitalia, inaugurati sette nuovi autobus, altri 13 a giugno: l'Umbria punta alla qualità del trasporto

Il direttore regionale di Busitalia si è soffermato anche sui risultati della lotta all’evasione tariffaria: “Abbiamo scelto di non ricorrere ai tornelli, ma di coinvolgere il personale e l’evasione è scesa da oltre il 6% a circa il 4 per cento

“Il rinnovo del parco mezzi per i collegamenti urbani ed extraurbani su gomma è una delle priorità su cui la Regione Umbria, insieme a Busitalia, si sta impegnando per garantire un servizio di trasporto pubblico locale sempre migliore e rispondente alle necessità dei cittadini, su tutto il territorio regionale”. Lo ha sottolineato l’assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti, Giuseppe Chianella, intervenuto stamattina, presso la sede della Direzione regionale di Busitalia, con il direttore regionale della società del gruppo Ferrovie dello Stato, Velio Del Bolgia, alla presentazione di 7 nuovi autobus destinati al servizio nelle linee urbane ed extraurbane della regione.  

“In Umbria – ha detto - il livello di qualità del servizio di trasporto è buono e si sta intervenendo per continuare a migliorarlo, in stretta collaborazione fra Regione Umbria e Busitalia, in accordo con enti territoriali ed istituzioni. Un impegno che comprende l’acquisto di nuovi mezzi, per assicurare maggior comfort ai passeggeri e benefici ambientali, con il cofinanziamento di Regione e Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, ma abbraccia anche altri aspetti legati all’organizzazione del servizio, complessa in una regione come la nostra caratterizzata dalla diffusione di tanti piccoli centri e da una bassa densità demografica”.

L’assessore ha ricordato, a questo proposito, la rivisitazione della programmazione dei servizi in funzione degli orari scolastici, ad esempio nell’area dell’Alto Orvietano-Città della Pieve e in altre zone, “cercando di venire incontro, nei limiti delle possibilità e delle risorse alle esigenze del territorio”.

“Con Busitalia, con cui c’è un’ottima collaborazione – ha aggiunto – si sta valutando la possibilità di prolungare alcune linee o di istituirne nuove, ad esempio nell’area ternana in funzione di attività produttive locali, per intercettare un maggior numero di utenti del mezzo pubblico e assicurare collegamenti adeguati. C’è un lavoro costante di riprogrammazione e la massima attenzione – ha ribadito – per migliorare sempre più il servizio di trasporto pubblico locale”.

“Questi sette nuovi autobus, ai quali se ne aggiungeranno altri 13 entro giugno – ha detto il direttore regionale di Busitalia, Velio Del Bolgia – sono la prova concreta che Busitalia continua a investire per rinnovare il parco mezzi. Un rinnovo che andrà avanti dal secondo semestre del 2017, con il cofinanziamento al 40% del Ministero dei Trasporti tramite la Regione, e che porterà nel prossimo biennio all’arrivo di circa 90 nuovi autobus”.

“Il nostro obiettivo – ha proseguito – è quello di migliorare ancora, sia per quanto riguarda il parco mezzi sia per rispondere al meglio alle esigenze di mobilità in tutti i territori. In questi circa tre anni di esercizio –ha rilevato – abbiamo raggiunto risultati importanti, con un piano di risanamento aziendale positivo e il miglioramento dei servizi”.

 Il direttore regionale di Busitalia si è soffermato anche sui risultati della lotta all’evasione tariffaria: “Abbiamo scelto di non ricorrere ai tornelli, ma di coinvolgere il personale e l’evasione è scesa da oltre il 6% a circa il 4 per cento. Un risultato significativo, lavoreremo per ridurre ancora il numero di chi non paga il biglietto”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Busitalia, inaugurati sette nuovi autobus, altri 13 a giugno: l'Umbria punta alla qualità del trasporto

PerugiaToday è in caricamento