rotate-mobile
Cronaca

Errore nel numero di serie, investitore vince il ricorso e incassa il buono fruttifero del nonno da 500mila lire

Il titolo è rimborsabile, con tanto di interessi, dopo la mediazione dell'Unione nazionale consumatori Umbria

Il vecchio buono postale del nonno, ritrovato in un cassetto, non è perduto. Quelle vecchie 500mila lire valgono ancora qualcosa e si possono ritirare alle Poste.

È quanto accaduto a un risparmiatore che si è rivolto all’Unione nazionale consumatori Umbria, per incassare un buono postale dell’allora valore di 500mila lire. Assistito dall’avvocato Elisabetta Congiusta ha presentato un reclamo contro il mancato pagamento del buono a causa del codice di emissione che per le Poste riguardava un lotto non incassabile. Dopo le verifiche sulla validità del buono fruttifero, invece, è emerso che la serie era riferibile a un'altra emissione, ancora rimborsabile.

L'investitore ha ricevuto la risposta: “il titolo allegato … di importo facciale pari a Lit 500.000, emesso in data 15/03/2001 appartiene, come correttamente rappresentato in ufficio postale, alla serie AA1. Tale titolo però, reca a tergo le condizioni garantite dall’antecedente serie AF, Le comunichiamo che la Sua richiesta di rimborso è stata accolta e le verrà riconosciuto l’importo del buono come appartenente alla serie AF mediante la duplicazione del titolo che dovrà rimborsare a sportello. Provvederemo successivamente ad inviare la differenzia dovuta di 372,82 tramite assegno”.

Incasso che equivale alla rinuncia “ad ogni ulteriore pretesa nei confronti di Poste Italiane che verrà, pertanto, contestualmente liberata da ogni conseguente obbligazione diretta o indiretta”.

"Un'altra vittoria per i consumatori e cittadini grazia e al'aiuto dell'Unione nazionale consumatori Umbria" ha affermato il presidente regionale l'avvocato Damiano Marinelli,

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Errore nel numero di serie, investitore vince il ricorso e incassa il buono fruttifero del nonno da 500mila lire

PerugiaToday è in caricamento