menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Attentati a Bruxelles, la deputata perugina Tiziana Ciprini: "Mi ha salvata una sconosciuta..."

La deputata si trova ora al sicuro in albergo. Questa mattina si stava per recare in metropolitana al Parlamento Europeo. Il suo drammatico racconto

"Non entrate nella metropolitana: stanno esplodendo delle bombe, c'è un attentato in corso": provvidenziale è stata una signora che, in francese, ha bloccato una delegazione parlamentare, capitanata dalla deputata perugina Tiziana Ciprini, che stava per prendere la metropolitana per raggiungere il Parlamento Europeo. Proprio lungo quella linea sotterranea minata dall'esplosivo dei territori islamici.
 
La deputata Ciprini ha raccontato il fatto su Fb: "Io e Claudio Cominardi, insieme a collaboratori e attivisti 5 stelle, da ieri siamo a Bruxelles per partecipare stamane a un evento in tema di lavoro in Parlamento Europeo. Per strada ci avvertono della seconda esplosione alla metro vicino a noi, in prossimità della Commissione Europea. Chiusi gli accessi al Parlamento Europeo. Al momento siamo in albergo per avere almeno la linea Wi-Fi per aggiornamenti, perché le linee telefoniche funzionano a intermittenza. Sgomento per le persone morte e ferite. La vita cambia in un istante, un normale istante. Un giorno esci di casa per andare al lavoro e la vita che conoscevi è finita"

E ancora: "Eravamo in prossimità della Commissione – raccontano – e chiunque avrebbe potuto essere coinvolto. Condanniamo con forza ogni forma di violenza e terrorismo. Siamo vicini alle famiglie delle vittime e alle persone direttamente coinvolte”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento