L'Ospedale di Branca smentisce e attacca: "Impegno e aperture straordinarie: altro che blocco delle prestazioni". I dati

La Usl Umbria 1 ha adottato tutte le misure organizzative e clinico-assistenziali per recuperare le liste di attesa in seguito all’emergenza Covid-19

La direzione, i laboratori e gli operatori dell'Ospedale di Branca hanno respinto tutte le accuse circolate in questi giorni sulla stampa su liste di attesa e recupero delle prestazioni dopo il periodo di blocco sociale per la pandemia. Una difesa supportata da dati che smentiscono le cassandre di turno: "Nelle ultime 4 settimane, dall’11 agosto all’8 settembre, sono state recuperate 1.214 prestazioni sospese durante il lockdown  con una percentuale di recupero del 13% che è di un punto superiore rispetto alla media aziendale. Questo dato è indice di un impegno organizzativo che ha consentito di garantire anche attività ambulatoriali con aperture straordinarie, che, tra l’altro, sono in programma anche per i prossimi mesi".

Dal confronto dei dati di attività delle attività ambulatoriali per i mesi di luglio e agosto, si registra un incremento rispettivamente del 9% e 6% rispetto al 2019, nonostante il maggiore intervallo introdotto tra una prestazione e l’altra  per garantire le misure di sicurezza relative al distanziamento e alla sanificazione degli ambulatori. Anche per quanto riguarda i ricoveri, l’ospedale di Branca registra un costante aumento, che nel mese di agosto ha raggiunto l’11% rispetto al 2019.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda i percorsi di tutela, ad oggi sono state recuperate tutte le prestazioni del periodo pre-Covid, mentre il numero delle nuove, pari a 1500, è rimasto stabile nelle ultime quattro settimane  (a livello aziendale si registra un incremento del 40%). Sempre nell'ambito dell'organizzazione dal 14 settembre è entrato nella pianta organica sanitaria anche  il nuovo direttore della struttura complessa di Chirurgia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Massacra la madre a furia di pugni e calci, cerca di bruciarla viva e poi scappa: catturato

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento