rotate-mobile
Cronaca

Bracconaggio, falco pellegrino ferito da pallini: "Le sue condizioni sono molto gravi"

La denuncia del Cras di Perugia: "Le sue probabilità di recupero sono minime, proveremo come sempre a fare del nostro meglio ma servono più controlli e pene più severe"

Un falco pellegrino vittima di bracconaggio e in fin di vita è stato preso in cura dai medici del Centro Recupero Animali Selvatici di Perugia, dove i veterinari proveranno a salvargli la vita. "Ancora una vittima dei pallini sparati per divertimento - si legge in una nota pubblicata dal Cras di Perugia sui propri profili social -. Le sue condizioni sono molto gravi, respira affannosamente e le probabilità di recupero sono davvero minime. Proveremo come sempre a fare del nostro meglio".

Bracconaggio, WildUmbria: "Falco lodolaio ferito da pallini, basta omertà tra i cacciatori"

Poi l'ennesimo appello: "Ogni anno migliaia di animali vengono uccisi dal bracconaggio - spiegano ancora dal Cras -, tra loro tantissime specie protette come questo stupendo esemplare di falco pellegrino. Ancora una volta facciamo appello a tutte le istituzioni affinché vengano aumentati i controlli e siano previste pene più severe per cercare di arginare questa ignobile pratica".

Rapisce un cucciolo di cinghiale e posta il video sui social, il Cras lo denuncia: "È bracconaggio"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bracconaggio, falco pellegrino ferito da pallini: "Le sue condizioni sono molto gravi"

PerugiaToday è in caricamento