rotate-mobile
Cronaca

Beve da una bottiglia di spumante "manomessa": corsa al Pronto Soccorso

E' ricorsa alle cure del Pronto Soccorso una donna di 55 anni residente alla periferia di Perugia dopo essersi accorta che la bottiglie era stata monomessa nel supermercato. Il tappo era stato tagliato per essere reinserito. Analisi in corso

Ha acquistato una bottiglia di spumante, e dopo averla messa in frigo, ne ha consumato una modica quantità. Salvo che subito dopo, una donna di 55 anni, della periferia di Perugia, i 55 si è accorta che qualche cliente dello stesso supermercato,  aveva maldestramente rimesso la bottiglia al proprio posto dopo aver assaggiata la bevanda, manomettendo il tappo. 

Resasi conto della disavventura, la donna è  subito partita , in  preda ad un  forte stato d’ansia   per il PS. del S.Maria della Misericordia, portando con sé la bottiglia incriminata. Uno dei medici di turno, il dottor Massimo Siciliani, ha provveduto a tranquillizzare la donna , convinta di essere rimasta vittima di un sabotaggio; veniva così tenuta in osservazione per un paio d’ore, con relativa terapia di ansiolitici, e dimessa priam di mezzanotte.  

Il “corpo del reato” è stato adesso consegnato ai carabinieri, intenzionati a venire a capo dello incidente, verranno svolti accertamenti presso il supermercato dove era stata acquistata la bottiglia, mentre sono state disposte analisi per accertare se il liquido contenuto sia  stato contaminato da qualche sostanza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beve da una bottiglia di spumante "manomessa": corsa al Pronto Soccorso

PerugiaToday è in caricamento