Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Chiude la moglie sul balcone per quattro ore, la picchia e la violenta: indagato 40enne

L'uomo deve rispondere di sequestro di persona, maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale nei confronti della moglie

Costretta a stare fuori casa, sul balcone, per quattro ore. Costretta, ancora, a subire rapporti sessuali contro la sua volontà, offese, percosse, vessazioni. È in questo clima di violenza domestica che il pm Gennaro Iannarone ha indagato un 40enne di origine romena residente in Altotevere per i reati di maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale e sequestro di persona.

Vari gli episodi contestati all’indagato nei confronti della propria moglie, maltrattata anche davanti al figlio minore, percossa, ingiuriata e minacciata. Secondo l’accusa, l’uomo – a partire dal 2017 – avrebbe iniziato ad assumere atteggiamenti aggressivi e violenti anche a seguito delle sostanze alcoliche da lui assunte, rompendo suppellettili e mobili, per poi rivolgere la propria aggressività contro la coniuge.

In almeno 15 occasioni, dal settembre del 2018, avrebbe colpito la donna con calci e pugni “cercando di indurla ad abbandonare la casa coniugale”. Ma all’uomo viene contestato anche il reato di violenza sessuale per aver costretto la moglie, nel maggio di quest’anno, a subire un rapporto intimo contro la sua volontà. Durante un altro episodio, avrebbe spinto la moglie fuori, sul balcone, chiudendo la porta – finestra e costringendola così a rimanere sul balcone per circa quattro ore. L’uomo, difeso dall’avvocato Luca Pietrocola, dovrà rispondere anche di non aver più provveduto a contribuire alle spese familiari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude la moglie sul balcone per quattro ore, la picchia e la violenta: indagato 40enne

PerugiaToday è in caricamento