Botte e minacce di morte ai genitori e agli anziani nonni: arrestato perugino

Per due anni ha terrorizzato la famiglia ma alla fine il padre, temendo per la vita dei propri cari, ha denunciato tutto alla Polizia

Ha terrorizzato per due anni la propria famiglia: padre, madre e due anziani nonni. Lui, 33enne alcolista e tossicodipendente, ha picchiato, minacciaro e derubato i suoi familiari. Non sono mancate, nel lungo periodo dei due anni, i ricorsi a cure mediche e le denunce fatte dalle povere vittime, ma nulla è servito a far desistere l’uomo. Il punto di massima pericolosità si è toccato nei giorni scorsi quando, l’uomo, in preda a droghe ed alcol, è entrato all’interno dell’abitazione dei propri genitori prendendo a calci l’anziana nonna e minacciando la propria madre puntandole un coltello contro per poi raccogliere qualche effetto personale e lasciare la casa come se nulla fosse successo. 

Il 33enne pretendeva di tornare a vivere a casa nonostante tutto quello che aveva fatto. Per riuscire nel suo intento ha cominciato ad attuare una vera e propria strategia della tensione, martellando la propria madre, ma soprattutto il proprio padre, con messaggi scritti e vocali, attraverso la propria utenza telefonica cellulare, dove, costantemente, li minacciava di morte. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il povero padre, percependo il serissimo pericolo di vita per se e la propria famiglia, ha avvertito immediatamente la Polizia di Stato ed ha sporto denuncia. Gli agenti della Squadra Volante, una volta setacciate le zone delle abitazioni dei genitori e dei nonni, sono riusciti ad intercettare e bloccare l’uomo in un quartiere nell’immediato hinterland perugino, mentre si allontanava all’interno della propria autovettura dove tenva con sè un coltello. Il 33enne, denunciato anche per porto abusivo di coltello e per guida in stato di ebrezza, è stato rinchiuso nel carcere di Capanne. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento