menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Schianto a Bosco, muore 21enne: il conducente finisce sul registro degli indagati

Il tragico incidente è avvenuto domenica scorsa (11 maggio), si continua a indagare per comprendere se il conducenta abbia o meno delle responsabilità sull'accaduto. Nel frattempo migliorano le condizioni della giovane 18enne

Non è stato ancora deciso se il corpo del giovane calciatore che ha perso la vita nell’incidente avvenuto domenica scorsa sarà sottoposto all’autopsia. Unica certezza al momento è che il giovane conducente sarebbe finito sul registro degli indagati con l’accusa di omicidio colposo. Il fatto di aver fatto salire nella propria Fiat Panda sei persone non giocherebbe infatti a suo favore, sia per quanto riguarda la questione giudiziaria che quella assicurativa.

Sembrano comunque migliorare le condizione di salute della 18enne cubana che è stata ritrovata a 30 metri dall’auto. La giovane ha riportato nell’impatto un trauma cranico e una frattura al femore. Gli altri gravi stanno fortunatamente meglio, non avendo riportato lesioni gravi.

Secondo le prime ricostruzioni effettuate dalla polizia municipale, i sei erano di ritorno da una serata passata in discoteca. Il conducente ha perso il controllo della vettura in una curva a Bosco. Nel frattempo al giovane sono stati effettuati tutti i prelievi per accertare che non fosse sotto effetto di sostanze stupefacenti o di alcol. Il titolare delle indagini, il sostituto procuratore Massimo Casucci, deciderà oggi, 13 maggio, se effettuare l’autopsia sul corpo della giovane vittima Arevalo Revalos Tarcano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento