menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Borgo Bello, l'antennista non piace... al cane mordace che gli rifila un bel morso

L’antennista non piace…al cane mordace. Accade al Borgo Bello, dove un apprezzato tecnico viene chiamato da un cliente-amico per rimediare a un difetto di ricezione. “Il televisore è a posto – dice lo specialista – deve trattarsi dell’antenna”. Ormai è tardi, fa quasi buio ed è sconsigliabile salire sul tetto. Appuntamento, dunque, alla mattina del giorno successivo per orientarla correttamente, nella convinzione che deve essere stato il vento di questi giorni a girare l’antenna. Alle 8 di ieri mattina, come convenuto, il tecnico si presenta dal cliente e la moglie di costui lo avverte: “I cani sono un stranetti. Aspetti che scenda mio marito”.

L’antennista – persona conosciuta e stimata dalla comunità, anche per i ruoli che ricopre nella vita sociale del Borgo Bello – attende l’uomo che scende con i due cani. Data la presenza del padrone, il tecnico non teme minimamente brutti scherzi canini. Ma, evidentemente, non la pensa così il cane più grosso che, con una balzo acrobatico, gli è addosso e lo azzanna a un braccio. “Meno male – commenta l’aggredito – che siamo in inverno e indossavo il giaccone imbottito. E tanto mi ha segnato il braccio. Se avessi avuto una semplice maglietta, mi avrebbe affondato i denti fino all’osso!”.

“Fortunatamente – aggiunge – sono coperto con tutte le vaccinazioni possibili (antirabbica, antitetanica) e mi risulta che anche il cane è controllato dal punto di vista sanitario”.
Nelle vignette di un tempo, si vedeva un cane inseguire il postino terrorizzato. Ai tempi d’oggi, quell’immagine sarebbe da aggiornare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento