Sotto processo per evasione fiscale per la bolletta choc da 1 milione di euro

Il giudice chiamato a decidere se non versava le tasse o non poteva pagare un importo così alto

Maxi evasione fiscale in tribunale e una bolletta da oltre 1 milione di euro. È la vicenda finita davanti al giudice penale di Perugia e che riguarda un cittadino di Città di Castello, difeso dall’avvocato Eugenio Zaganelli, accusato di frode fiscale e destinatario di una bolletta da quasi 1 milione e mezzo di euro.

Le due cose sono strettamente connesse visto che partendo proprio dalla bolletta con la cifra astronomica la Guardia di finanza aveva fatto accertamenti sulla situazione patrimoniale dell’uomo e aveva rinvenuto delle irregolarità che lo avevano portato in tribunale.

E la bolletta era conseguenza di consumi non pagati che secondo l’accusa testimonierebbero tasse evase di attività nascoste.

Un bel dilemma che il giudice dovrà sciogliere valutando se c’è stato un errore nella bolletta o nelle tasse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 3 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 2 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa all'1 dicembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento