menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il blog di Franco Parlavecchio - Capodanno, la mia lettera è dedicata a te: "Falla quella telefonata..."

Cara amica, caro amico,

questa lettera è dedicata a te.

Mancano poche ore al fatidico brindisi di Capodanno. Più o meno saremo tutti davanti ad un bicchiere allo scoccare della mezzanotte, quasi sempre per desiderare un anno migliore di quello appena trascorso.

E’ umano, un po’ tendiamo a voler migliorare la situazione nella quale ci troviamo, con difficoltà ci accontentiamo e non riusciamo ad apprezzare ciò che abbiamo, almeno finché non ci abbandona.

Lo scorso 31 dicembre ho avuto l’opportunità di brindare con la mia famiglia e con mia madre. Mai avrei pensato che sarebbe stato l’ultimo brindisi con lei. Ringrazio solo di averlo potuto fare. Purtroppo non possediamo un orologio che ci permette di sapere quanto tempo abbiamo a disposizione per stare con i nostri cari.

Penso a tutte quelle persone che stanno da sole o che per qualsiasi ragione si trovano in grave difficoltà. Per loro il tempo scorre in modo diverso, stretti da un forte senso di malinconia. Penso a quelli che hanno smarrito l’amore. Tieni in mente che niente è mai perso finché vive dentro di noi.

Ricordati che tutti possono ancora sognare. Falla quella telefonata, invialo quel messaggio. Non lasciare niente di intentato. Meglio non avere rimpianti, al massimo dei dolci ricordi. Male che va, non ti risponderà. E tu non continuerai a ripeterti “perché non l’ho fatto”.

Ricordo un Capodanno di qualche anno fa, trascorso solo con me stesso. In quel momento poteva apparire triste, ma è stata una scelta molto utile per riflettere e ripartire più consapevoli che mai.

Non devi divertirti a tutti i costi per poi sentire quel senso di vuoto intorno. Il divertimento è direttamente proporzionale al tempo che trascorri con le persone che ami.

Non fare buoni propositi che durano il tempo di quel bicchiere di spumante per poi cancellarli il giorno dopo. Cerca di trasformare il desiderio in azione, unisci il sogno alla realtà.

Ricordati che non è un altro anno che passa. È un prossimo anno da non sprecare.


Per questo ti faccio tantissimi auguri per un 2018 da protagonista.

In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento