menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blocca la strada con l'auto e fa arrestare i ladri che hanno svaligiato la villa della figlia

Todi, i banditi sono fuggiti nel bosco e si sono persi. Ritrovati e arrestati dai carabinieri. Avevano già colpito nella zona

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Todi hanno arrestato per rapina due uomini di origine albanese, rispettivamente di 40 e 41 anni, entrambi residenti in zona, ritenuti responsabili di rapina impropria e furto aggravato.

I militari dell’Arma a seguito di una segnalazione pervenuta alla Centrale Operativa, che riferiva della presenza sospetta di un autocarro sono intervenuti in frazione Pian di San Martino, in una villa di proprietà di una donna attualmente all’estero.

Il padre della donna insospettito dalla  presenza del mezzo, davanti alla proprietà della figlia, ha fermato la sua autovettura fuoristrada qualche centinaio di metri prima della proprietà, in mezzo alla sede stradale, per impedire agli sconosciuti di allontanarsi.

I due malviventi, una volta costretti a fermare l’autocarro, avrebbero minacciato l’anziano, intimandogli di spostarsi e, dopo aver inutilmente speronato l’autovettura fuoristrada più volte, in retromarcia si sono dileguati nelle campagne circostanti prendendo una strada senza uscita che portava ad una collina sovrastante dove sono stati raggiunti  dall’ equipaggio del Nucleo Operativo e Radiomobile subito intervenuto che, dopo aver contattato l’uomo ed ascoltato il suo racconto, ha percorso la stessa strada presa dai due malviventi, fermandoli poco dopo.

Nel cassone dell’autocarro sono stati rinvenuti 45 rotoli di manto erboso ed alcune piante ornamentali asportati poco prima, poi riconsegnati al proprietario.

I due uomini sono stati condotti presso la Compagnia Carabinieri di Todi, e dopo le formalità di rito, sono stati tratti in arresto e su disposizione della Procura della Repubblica di Spoleto condotti in carcere.

La villa in questione, già nei giorni precedenti era stata oggetto di attenzioni da parte dei due, autori di un precedente furto di materiale analogo a quello asportato la decorsa notte, che è stato rinvenuto nell’abitazione di uno di loro e riconsegnato al legittimo proprietario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento