rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Cronaca

Fiamme a Ponte San Giovanni, cosa fa la Biondi Recuperi

L'azienda si occupa di raccolta e gestione di una vasta gamma di materiali: ferro, metalli, plastica, carta, legno, vetro, prodotti alimentari, batterie, apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) e rifiuti pericolosi

La Biondi Recuperi si occupa di raccolta e gestione di una vasta gamma di materiali: ferro, metalli, plastica, carta, legno, vetro, prodotti alimentari, batterie, apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) e rifiuti pericolosi. 

VIDEO Incendio a Ponte San Giovanni, i vigili del fuoco all'opera nell'inferno dello stabilimento di rifiuti

Tutti i materiale vengono trattati per essere reintegrati nei cicli produttivi, cercando di contenere le frazioni non recuperabili al minimo. 

Fiamme e fumo per l'incendio alla Biondi Recuperi

Il processo produttivo dell'azienda, con 40 dipendenti e 100mila tonnellate di materiale lavorabile all'anno, si sviluppa nella raccolta, trasporto, recupero e smaltimento materiali, raccolta RAEE e prodotti alimentari e rottamazione veicoli. 

Incendio Ponte

Presso l’impianto di via Colli si svolge tutta l’attività di cernita, triturazione e pressatura di carta e plastica. Presso l’impianto di via Bina vengono gestiti ferro, plastica, legno, vetro, prodotti alimentari, batterie, apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), rifiuti pericolosi e rottamazione veicoli. 

Incendio a Ponte San Giovanni, il Comune chiude le scuole: l'elenco

La società è in possesso di tutte le autorizzazioni di legge richieste per il trasporto, lo stoccaggio, la messa in riserva e il recupero dei materiali trattati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiamme a Ponte San Giovanni, cosa fa la Biondi Recuperi

PerugiaToday è in caricamento