rotate-mobile
Cronaca

Mugello, il piccolo Nicola trovato vivo. Esulta anche l'Umbria, Tesei: "Un abbraccio al bimbo e ai genitori"

In azione tra i boschi anche la squadra umbra del Soccorso alpino. La presidente della Regione: "La bella notizia rende felici tutti noi ed è anche occasione per ringraziare i soccorritori corsi sul posto"

Il piccolo Nicola, scomparso tra i boschi del Mugello, è stato ritrovato vivo grazie a giornalista de La vita in diretta. Giuseppe Di Tommaso. Il bimbo era in fondo a una scarpata, a ridosso della strada e profonda una cinquantina di metri. "Stavo salendo su una strada sterrata ed ho sentito provenire da una scarpata un lamento. Ero da solo perché mi ero sentito male poco prima, ed avevo fermato la macchina per riprendermi. Così ho iniziato a dire 'Nicola, Nicola', prima a bassa voce, poi urlando, fino a che non ho sentito chiaro 'Mamma!'. Era Nicola" racconta Giuseppe Di Tommaso. Il piccolo indossava solo una magliettina leggera, sul corpo graffi ma non ferite gravi. "Appena ci ha visto - continua - si è messo a piangere, l'ha preso prima in braccio un carabiniere. Aveva solo una magliettina ed era pieno di graffi ma stava bene. Un'emozione immensa perché davvero non lo immaginavo, quando si raccontano le storie di bambini dopo tante ore, in boscaglie così fitte, dopo il trascorrere di un'intera notte c'è sempre l'idea che non sarà una storia con un finale positivo. Un miracolo vero".

Un carabiniere si è calato nella scarpata e ha riportato il piccolo dalla mamma. Alle ricerche hanno participato anche i soccorritori umbri del Sasu, il Soccorso alpino e speleologico dell'Umbria. 

Nicola Tanturli: cos'è successo al bimbo scomparso e poi ritrovato a quasi 3 km da casa

Il messaggio della presidente della Regione Umbria - "La bella notizia del bambino ritrovato - scrive la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, in un post sul profilo Facebook della Regione Umbria - , in buone condizioni nei boschi della Toscana, grazie al lavoro dei tanti che in questi ore si sono adoperati nelle ricerche, rende felice tutti noi ed è anche occasione per ringraziare i soccorritori corsi sul posto. Tra di loro la squadra del Soccorso Alpino e Speleologico Umbria (SASU) che nella notte scorsa è andata in supporto dei colleghi toscani. A tutti loro un grazie per quanto fatto nella notte e per l’impegno che quotidianamente vede sul campo professionisti a disposizione della comunità. Un virtuale, ma sincero abbraccio al piccolo Nicola ed ai suoi genitori". 

Nicola Tanturli è stato ritrovato vivo

Il messaggio del presidente del consiglio regionale - "Anche l’Umbria ha partecipato alle ricerche del piccolo Nicola - scrive Marco Squarta su Facebook - . Una squadra del Soccorso Alpino e Speleologico Umbria (SASU) nella notte scorsa è andata in supporto dei colleghi toscani per la ricerca del piccolo scomparso ed è stata gioia grande nel momento del ritrovamento, avvenuto stamattina. Nei prossimi giorni riceverò gli uomini della squadra Umbra per ringraziarli personalmente per il grande impegno e per la sensibilità mostrata in un momento che ha lasciato tutta Italia con il fiato sospeso. Ricordiamoci sempre di chi lavora nell’anonimato e diventa determinante, vitale, essenziale in circostanze di bisogno ed emergenza. Grazie davvero ragazzi".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mugello, il piccolo Nicola trovato vivo. Esulta anche l'Umbria, Tesei: "Un abbraccio al bimbo e ai genitori"

PerugiaToday è in caricamento