Città della Pieve, a due anni rischia di annegare nello stagno: è in condizioni stabili

Il piccolo è stato trasferito in elicottero al Meyer di Firenze

Sono definite stabili le condizioni del bambino di due anni che ha rischiato di annegare in uno stagno, a Città della Pieve. Il piccolo era stato trasferito nel tardo pomeriggio di martedì all’ospedale Meyer di Firenze, dopo essere stato messo in sicurezza dai medici del Santa Maria della Misericordia. Il piccolo paziente è intubato e i suoi parametri vitali  vengono costantemente monitorati. La prognosi resta riservata.

Città della Pieve, bimbo di due anni rischia di affogare nello stagno vicino casa

Le operazioni di soccorso e l’attivazione dell’elisoccorso effettata dalla centrale operativa del 118 sono avvenute seguendo percorsi  assistenziali già  attuati  in casi di emergenza analoghi - riferisce l'Azienda ospedaliera di Perugia - Le operazioni di primo soccorso sono state seguite dal  direttore del Servizio del 118, Francesco Borgognoni, e dal responsabile infermieristico Giampaolo Doricchi, che hanno richiesto l’intervento dell’elisoccorso, partito dalla base di Fabriano sulla base del gravissimo quadro clinico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, contagio, la malattia e la prevenzione

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

  • Artemisia, la bimba umbra dai lunghi capelli rossi, è già una star: dalle super griffe a Netflix

Torna su
PerugiaToday è in caricamento