Per frenare la ladra seriale non bastano i domiciliari: beccata, ora avrà anche il braccialetto elettronico

Vari i colpi commessi. L'ultimo in ordine di tempo è accaduto ai danni di una commerciante a cui erano stati rubati 170 euro dal portafogli

Arresti domiciliari e braccialetto elettronico alla ladra che il 28 aprile scorso, durante la manifestazione bevenate della Primavera Medievale, era riuscita a rubare 170 euro in contanti dal portafogli della titolare di uno stand. Mentre la donna stava lavorando, la ladra aveva afferrato dalla borsa poggiata su una sedia il portafogli con i soldi, per poi darsela a gambe.

Immediata la denuncia della commerciante, che ha fatto così scattare l’avvio delle indagini da parte dei carabinieri della Compagnia di Foligno, guidata dal capitano Angelo Zizzi. Grazie alle testimonianze di alcuni passanti che hanno assistito alla scena e alle descrizioni fornite  i carabinieri sono riusciti a rintracciala.

Si tratta di una 34enne italiana che ora dovrà rispondere di furto aggravato. Ma ci sono altri dieci casi analoghi accaduti nell’ultimo anno nel borgo e per i quali i militari dell’Arma avevano già proceduto nei suoi confronti. In due casi, tra l’altro, era stata anche arrestata in flagranza. Mercoledì 20 giugno i carabinieri di Bevagna hanno bussato alla sua porta per eseguire l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Spoleto. Per lei, oltre agli arresti domiciliari, è stato disposto il dispositivo elettronico del braccialetto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento