Ladri e spacciatori, coppia arrestata: in casa 17mila euro di vestiti di lusso rubati

L'uomo e la donna di Foligno sono finiti in manette: lui spacciatore, lei ladra di vestiti di lusso nell'azienda dove lavorava come magazziniera

Ladri e spacciatori: scattano le manette. I carabinieri di Bevagna hanno dato esecuzione ad un ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Spoleto il quale ha disposto gli arresti domiciliari per una coppia originaria di Foligno ma da qualche mese domiciliata nel comune delle Gaite.
Le indagini dei carabinieri hanno permesso di stroncare sul nascere una attività di spaccio di stupefacenti su Bevagna e di scoprire e interrompere una consolidata attività di furto e ricettazione di capi di abbigliamento che andava avanti ormai da anni. La refurtiva rinvenuta e sequestrata, consistente in circa 40 capi, ha un valore complessivo di circa 17.000 euro.

Tutto è partito con un posto di blocco dei carabinieri. I militati hanno fermato il 37enne italiano con 2 grammi di hashish. Ma a casa c'era ben altro, oltre ai 7 grammi di marijuana: una montagna di capi di abbigliamento ed accessori, molti dei quali ancora etichettati, prodotti da una nota azienda locale del mondo della moda.

L'indagine che ne è nata, parallela a quella sullo stupefacente, ha permesso di portare alla luce l'altra metà del “lavoro” della coppia: il furto. Gli inquirenti hanno accertato che la compagna convivente dell’uomo indagato per spaccio di stupefacenti, italiana di 39 anni, da circa 6 anni, approfittando della sua mansione di addetta al magazzino della citata azienda di moda, rubava i costosi capi di abbigliamento ed accessori che venivano poi rivenduti dal compagno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A finire nei guai nella stessa attività d’indagine anche un libero professionista di Foligno il quale aveva acquistato numerosi dei capi oggetto di furto per poi cederli a terzi a diverso titolo. Per lui è stata disposta la misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Superenalotto, pensionato rigioca la schedina ma c'è una sorpresa: "Hai vinto 71mila euro"

  • Vincita da 1 milione al Gratta & Vinci. Gli appassionati della Smorfia ne ricavano 5 numeri per sbancare il lotto

  • Magione, estate al Laguna Park: una vera "Trasimenide" all'insegna di relax, natura e divertimento

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino dell'8 agosto: dieci nuovi positivi

  • Università di Perugia, due nuovi corsi di laurea magistrale: Scienze della Terra per la Gestione dei Rischi e dell'Ambiente e Geology for Energy Resources

  • "A Norcia 53 immigrati positivi al Covid19": la bomba sganciata in prima serata. Poi la dura smentita

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento