rotate-mobile
Giovedì, 23 Marzo 2023
Cronaca

"Appartamento e terreno con i soldi della droga", la Finanza confisca beni immobili a un pregiudicato

Per la Procura della Repubblica il destinatario del provvedimento ha un ruolo di punta nel traffico di stupefacenti

Per la Procura della Repubblica “nell’ultimo ventenni si è persistentemente inscritto  nel circuito criminale del traffico di stupefacenti, ricoprendo un ruolo non marginale”. Un'attività illecita che gli ha permesso di accumulare ricchezze ben diverse da quelle dichiarate, ovvero 6mila euro all'anno. Non compatibili, sempre secondo la Procura, con la disponibiità di un appartamento di 6 stanze, un garage di 120 metri quadrati e un terreno a Castel Ritaldi. Per questo, gli uffici diretti da Raffaele Cantone hanno chiesto e ottenuto dal Tribunale di Perugia il sequestro e la confisca, in applicazione della legge antimafia, dei beni riconducibili all'uomo, un campano residente da tempo in Umbria.

Il provvedimento è stato eseguito dal gruppo investigazione anticrimine della polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza di Perugia.

Il destinatario del provvedimento, nel tempo, è stato più volte condannato in via definitiva per reati di droga e di armi. “Risulta imputato, in diversi procedimenti, – sottolinea la Procura – per associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti ed era sottoposto alla misura della sorveglianza speciale con obbligo di dimora”.

Per la Procura, “la sproporzione tra i redditi dichiarati e gli investimenti patrimoniali è stata ricondotta all’accumulo di profitti illeciti” del destinatario del provvedimento che “nell’ultimo ventenni si è persistentemente inscritto  nel circuito criminale del traffico di stupefacenti, ricoprendo un ruolo non marginale” 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Appartamento e terreno con i soldi della droga", la Finanza confisca beni immobili a un pregiudicato

PerugiaToday è in caricamento