menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dolciumi, biscotti e carbone: la calza della Befana fai-da-te, tutti gli ingredienti

Perugiatoday vi propone piccoli consigli, qualche ricetta e spunti per rendere l’Epifania non solo una giornata di pausa dal lavoro, ma un prezioso momento da condividere con la famiglia.

La storia della streghetta dal naso adunco e l’aspetto orripilante, si perde nella notte dei tempi, a quando i Re Magi fecero visita a Gesù portando l’oro, l’incenso e la mirra, la sua apparizione avvenne proprio nella notte a cavallo tra il 5 e il 6 gennaio. Folklore, immaginari arcaici e fantasiosi, da millenni cullano i sogni dei bambini, in trepida attesa per la calza appesa al camino: sarà piena di leccornie, o avrà in serbo solo carbone? 

Qualunque sia l’esito, l’effetto sorpresa sarà di certo garantito, soprattutto se la calza sarà riempita da piccoli dolcetti fatti in casa (risparmio e genuinità assicurata)! Per tutte quelle mamme, zie, nonne, ma anche sorelle e perché no, papà, che volessero dilettarsi a preparare squisitezze per i più piccini, nel nome di una riscoperta di sapori fatti in casa e naturali, noi di Perugiatoday vi proponiamo piccoli consigli, qualche ricetta e spunti per rendere l’Epifania non solo una giornata di pausa dal lavoro, ma un prezioso momento da condividere con la famiglia.

Ricetta del carbone

È la tipica leccornia della Befana, dolce e caramellata, in realtà ricca di conservanti se acquistato nei negozi. Per prepararlo in casa invece, bastano un paio d’ore, un po’ di pazienza, e semplici ingredienti facilmente reperibili. Per la glassa: 100 g. di zucchero di a velo, 1 albume, 1 cucchiaino di alcool (non preoccupatevi, evapora subito) 200 g. di zucchero semolato, coloranti alimentari (acquistabili nei supermercati).

Per lo sciroppo: 300 g. di zucchero semolato, acqua q. b.Preparazione: Mettere in una pentola dal fondo spesso in acciaio, 300 gr di zucchero semolato e coprire lo zucchero con acqua fredda mescolando velocemente. Lasciare bollire fino a che il caramello non diventi biondo (circa 10-15 minuti).Nel frattempo preparare la glassa: montare l'albume a neve, aggiungere i 200 gr zucchero semolato e il cucchiaio di alcol puro per alimenti, lo zucchero a velo e il colorante alimentare. Mescolare per ottenere un colore omogeneo e una glassa piuttosto densa.

Quando il caramello comincia a diventare biondo, versare all'interno della pentola sul fuoco tutta in una volta la glassa colorata (e mescolare velocemente il composto per amalgamare bene. Quando si sarà amalgamato, attendere qualche secondo che il composto aumenti di volume. Durante questa operazione abbassare il fuoco, in modo tale che il composto non si attacchi alla pentola. 

Preparare uno stampo raccolto e alto, (quello da plum cake è ideale) e versare il composto all'interno, schiacciarlo delicatamente con il dorso di un mestolo di legno per renderlo ben compatto e fare raffreddare. Una volta raffreddato tagliare il carbone dolce della befana a pezzettini. Si conserva per circa un mese in ambiente idoneo, asciutto e custodito all’interno di sacchetti alimentari o scatole di latta. 

Carbone e non solo...le scopette della Befana 

Sono semplici biscotti di pasta frolla a forma di scopetta, l’oggetto di cui si serve la Befana per spostarsi di camino in camino e portare dolci a tutti i bambini. Ottimi da gustare, li stupirete con semplicità. Gioia assicurata.Ingredienti scopette della Befana: 450 g. di pasta frolla (si può utilizzare quella già pronta) 1 tuorlo, 50 g. di zucchero. Disegnare la sagoma di una scopetta di circa 15 cm di altezza su un cartoncino, ritagliarla. Stendere la pasta frolla con uno spessore di 1 cm, appoggiare la figura di cartone e ritagliare tante scopette. Sfrangiare la parte finale delle scopette con un coltellino, per rendere l’ aspetto più realistico, sistemarle su una placca da forno foderata con apposita carta e spennellare le frange con il tuorlo dell’uovo mescolato a 20 g. di zucchero, e il manico con un caramello preparato con lo zucchero rimasto e 2 cucchiai di acqua. Infornare per 20 minuti a 180 gradi.

Carbone e non solo...cioccolatini di marzapane

Ricetta per 30 cioccolatini di marzapane al cioccolato: 450 g. di marzapane, 25 g. di ciliegie candite, 25 g. di zenzero candito e tritato, 50 g. di albicocche secche tritate, 350 g di cioccolato fondente, 25 g. di cioccolato bianco, zucchero a velo per spolverizzare. Dividere il marzapane in 3 palle e lavorarle con le mani finchè non si ammorbidiscano. Incorporare le ciliegie in una delle tre palle, lavorando il marzapane su una superficie spolverizzata con zucchero a velo. Fare lo stesso con le albicocche per la 2 palla di mascarpone, e con lo zenzero per la terza. Formare con ogni porzione di marzapane delle palline, tenendo i differenti gusti separati. Sciogliere il cioccolato a bagno maria e immergervi le palline con uno stecchino infilzato al centro. Mettere in frigo. Con il cioccolato bianco sciolto, farlo colare a filo sulle palline. Rimettere in frigo per solidificare. 

L’idea in più…

Se i vostri figli si dovessero dimostrare restii a mangiar frutta, provate a inserirla dentro la calza insieme ai dolci, contestualizzata in un microcosmo di cose buone, potrebbero iniziare a vedere mele, pere o arance sotto un’altra luce, e probabilmente più buone!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento